Mezzocorona, c’è Nikolay Boev al posto di Kovacic

Boev azione amichevole nazionaleAssorbita la botta psicologica per l’infortunio a Hrvoje Kovacic, la Pallamano Metallsider Mezzocorona è corsa ai ripari. Il responso dell’infortnio al croato gialloverde, out per vari mesi, ha spinto la società ad ingaggiare definitivamente il bulgaro classe ’75 Nikolay Boev, terzino sinistro. Senza Kovacic, la squadra di Rizzi si trovava infatti senza il cosiddetto “straniero”, ovvero il giocatore non italiano schierabile in campo (solo uno secondo il regolamento FIGH): Boev capita perfettamente nei piani della società. Il bulgaro, da anni in Trentino, vanta già parecchie stagioni con la maglia gialloverde: due anni fa ha vestito la maglia del Rovereto Vallagarina in Serie A, mentre l’anno scorso ha militato nella Pallamano Musile. Quest’anno il forte terzino, noto al panorama nazionale, si era unito al gruppo della Pallamano Mezzocorona in attesa del via ai campionati di Serie A2 previsto per ottobre ma, considerato lo sfortunato evento accorso al team di mister Rizzi, Boev ha accettato la proposta della società di scendere nuovamente in campo con la maglia gialloverde in partite ufficiali fino al rientro in campo a pieno regime di Kovacic.

Già sabato, nel derby contro Pressano, Nikolay Boev sarà a disposizione e scenderà in campo: “Dopo la brutta botta psicologica subita per l’infortunio al nostro Kovacic – commenta mister Rizzi – arrivano fortunatamente alcune buone notizie. La prima riguarda l’operazione del nostro giocatore, il cui esito è stato positivo, la seconda riguarda Nikolay Boev, che siamo lieti di poter schierare in campo con la maglia della Pallamano Mezzocorona. Nikolay si sta già allenando con noi dall’inizio della stagione e sicuramente farà al caso nostro: non si tratta comunque di una sostituzione; in seguito alla piena riabilitazione, tornerà in rosa anche Kovacic ed avremo due non-italiani da poter schierare (uno a partita, ndr) fino a fine stagione.”

Ufficio Stampa Pallamano Metallsider Mezzocorona

[foto: Fotostudio 2000 – Lavis]

Authors
Tags ,

*

Related posts

Top