GoFasano.it: Pasquale Maione lascia Fasano e passa al Conversano

Pasquale Maione lascia la Junior Fasano e torna a vestire la maglia del Conversano. Il più clamoroso colpo di mercato della Serie A1 sembra svilupparsi tutto sull’asse pugliese che parte dai campioni d’Italia in carica e finisce, pochi chilometri più a nord, in casa degli sfidanti per l’ultimo titolo italiano. A riportarlo è il sito d’informazione locale GoFasano.it (articolo a firma di Tommaso Vetrugno): “Una scelta che ha diviso la tifoseria, convinta di poter contare su di lui anche nella prossima stagione, ma un matrimonio si fa in due ed evidentemente tra la società fasanese ed il forte pivot qualcosa si è inclinato tanto da spingerlo a lasciare la maglia biancazzurra che ha onorato per tante stagioni”.

Tutto va in controtendenza con quanto dichiarato dallo stesso Maione solo poche settimane fa aveva dichiarato alla Gazzetta di Reggio: “Nella prossima annata sarò di nuovo a Fasano, perché la società conta ancora su di me”, aveva detto.

È bene specificarlo: la notizia non è stata ancora diffusa in via ufficiale né dal Conversano, né dal Fasano. Ma le voci, circolanti ad onor del vero già da qualche tempo, sembrano coincidere con la realtà in misura sempre maggiore col passare dei giorni.

“La partenza del 36enne napoletano di nascita – scrive GoFasano – non ha spiazzato più di tanto le logiche di mercato della Junior Fasano che già si stava guardando intorno per rinforzare un ruolo nevralgico come il pivot”. E le strategie, in questo senso, sembrano convergere o sul nome di Raul Bargelli, giovanissimo in entrata dal Valentino Ferrara, o sulla pista straniera.

Pasquale Maione chiuderebbe la sua esperienza a Fasano dopo 3 Scudetti, 3 Coppe Italia e una Supercoppa. A Conversano, dove ha vinto un tricolore e una Coppa Italia, tornerebbe a distanza di 7 anni dai trofei alzati al cielo nella stagione 2010/11.

Authors

One Comment;

  1. inattesa said:

    siamo in attesa delle iscrizioni , qualora non fosse rispettata la composizione per la A1 di 14 squadre il consiglio Federale dovrebbe avere il coraggio di dimettersi , altro che far ripescaggi che di quelle iscritte qualcuna non riuscirà a terminare il prossimo Campionato

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top