Serie A1M a 14 squadre: Fondi e la new entry Siena ripescate?

La FIGH ha ufficializzato oggi, con un comunicato sul proprio sito web, che saranno 14 le squadre iscritte al prossimo campionato di Serie A1 Maschile e 10, invece, quelle che si presenteranno al via della Serie A1 Femminile.

Tra le notizie diffuse e che verranno ratificate dal Consiglio Federale del prossimo 15 luglio a Misano Adriatico, anche le date d’inizio della massima serie, posticipata all’8 settembre per gli uomini e al 15 settembre per le donne.

A questo punto l’attesa riguarda le squadre che si presenteranno ai nastri di partenza della stagione 2018/19. Negli uomini, dove si tornerà al tanto invocato girone unico, i nomi certi sono 12: Fasano difenderà lo Scudetto dagli assalti di Conversano, Bolzano, Pressano, Bologna, Cingoli, Bressanone, Trieste, Cologne, Gaeta, Cassano Magnago e Merano.

E le altre 2? Una sarà con ogni probabilità Fondi, che aveva inoltrato richiesta di ripescaggio in tempi non sospetti e che in settimana, con un comunicato stampa, ha espresso la fiducia della società attorno a un reintegro nella massima serie.

La 14esima, invece, è un rumors, una indiscrezione delle ultime ore che condurrebbe al nome di Ego Handball Siena, la società “evoluzione” del Tavarnelle e che il neo-patron Marco Santandrea, con la guida tecnico di Alessandro Fusina, sarebbe pronto a lanciare nella nuova A1 con un progetto tecnico ambizioso e che accenderebbe i riflettori su una città non di poco conto nel panorama dello sport italiano.

Nel femminile, invece, la notizia più clamorosa è che tra le 10 iscritte non ci sarà Conversano. Le vice-campionesse d’Italia, come anticipato da La Gazzetta dello Sport giorni fa, ripartiranno dalla Serie A2. Decisione dolorosa per il presidente Giuseppe Roscino e per Enza Fanelli, che però apre spiragli per nuove contendenti al titolo italiano detenuto da Salerno.

Alle campionesse d’Italia campane si aggiungeranno, con certezza, le iscrizioni di Cassano Magnago, Casalgrande, Oderzo, Bressanone, Dossobuono, Brescia, e Flavioni. Sarebbero 8, ma anche qui le voci aiutano ad arrivare fino all’organico completo, con due ripescaggi all’orizzonte: l’Ariosto Ferrara, retrocessa lo scorso anno, e le lombarde del Leno, con entrambe che avrebbero entrambe espresso la volontà di presentarsi ai nastri della massima serie nel prossimo campionato.

Le rinunce già sicure, fra annunci e indiscrezioni, sono invece del Siracusa e dell’Oderzo (neo-promossa) in A1 maschile e di Conversano, Cingoli (neo-promossa), Cingoli (neo-promossa) ed Estense nel femminile.

Authors

17 Comments

  1. settemetri said:

    Buongiorno, ma Siena avrà l’evoluzione di Casarano….per chi si ricorda. Pur di fare questo girone a 14 non so cosa si sarebbero inventati. Mi viene da ridere a pensara al prossimo anno, dopo le spese di questo primo campionato dubito si arrivi a 10 squadre inscritte. Buona pallamano a tutti

  2. freedog said:

    stiamo cadendo nel ridicolo … mi chiedo se tutte le squadre saranno in grado di finirlo il nuovo Campionato con le elevate spese che ci saranno nel girone unico .?

  3. settemetri said:

    Ciao freedog, secondo me il problema non è finirlo quest’anno, è iniziarlo il prossimo. Se società hanno dovuto chiedere aiuto a dx e sx quest’anno pensi che i soliti sponsor ci siano anche il prossimo ? Io sono convinto di no e vedremo ecatombe di società da storiche a new entry.

    • SerieA...matoriale said:

      Ma quindi voi oppositori che parlate sempre in negativo, cosa vorreste che si facesse??
      il solito campionato amatoriale regionale? una serie A con 3 gironi e 30 squadre che competono per lo scudetto?? Volete giocà gratis come alla UISP? Fateci capire un po’ quali sono le vostre idee per avere un campionato degno di nota!!!
      Tutti tuttologi su questi forum, e poi magari siete tra quelli che non sanno programmare una stagione e, dopo aver vinto il campionato, invece di andare avanti, andate indietro!!
      Io credo che, come in tutti gli sport, ci debbano essere campionati di margine per chi se li può permettere e campionati inferiori per chi non può!! Ovviamente i dirigenti devono essere bravi a capire dove stare e non puntare a vincere i campionati se consci di non voler fare il salto di categoria…..

  4. freedog said:

    settemetri anche io condivido pienamente il tuo pensiero peccato che molti altri non si siano accorti di questa Pallamano che han voluto porterà una INVOLUZIONE, sarà una ecatombe come tu hai detto , e non solo in A1 ma anche in A2 e in tutta la pallamano.

  5. settemetri said:

    Ciao Serie A…matoriale, non siamo detrattori, forse qualche anno più di te nei campi. Sai quante riforme ho visto ? Sai quante squadre ho visto fallire a causa di progetti faraonici che poi si rivelano pure follie ?
    Perchè non è mai stata fatta una riforma serie x valorizzare i giovani e obbligare le squadre a tenere in campo ( NON IN PANCA ) almeno 2 under 18? Pensi che il tuo campionato a girone unico non sia A…matoriale ?
    Questo giorne unico avrà tre spezzoni 2 squadre che lottano per il titolo (fasano-conversano);tre squadre che lottano per due rerocessioni (siena-fondi-cingoli), il resto campionato senza scopo……lo vuoi più amatoriale di questo? Poi il prox anno mi dirai quante di queste 14 squadre faranno di nuovo la seri A…..non amatoriale.

    • SerieA...matoriale said:

      Io non penso che sia proprio così, o che sia giusto obbligare le squadre a tenere in campo dei giovani obbligatoriamente, o quantomeno non è sportivo!
      Ti posso assicurare che, invece, c’è bisogno per crescere di più stranieri e professionisti, da sfruttare anche come allenatori delle giovanili magari…
      Quando potevano giocare 4 stranieri il livello era molto più alto di quello attuale… è stata una scelta scellerata in passato limitare il numero di stranieri… Per i giovani c’è bisogno di campionati dedicati più competitivi (non le U19 in oratorio)…
      Poi il discorso è sempre lo stesso, la federazione a mio avviso da le linee guida, sono le società che devono adattarsi e cambiare la mentalità e l’organizzazione… Dirigenti, allenatori e giocatori… nessuno escluso!
      Poi per quanto riguarda il campionato attuale, magari sarà anche come dici te, magari sarà anche spezzettato, ma è un anno di transizione…

  6. brunello said:

    in questi momenti , di questo periodo dove le vacche dietro che non sono più grasse per tutti era più giusto continuare come era ed aspettare tempi migliori per tutti , forse qualcuno ha trovato pozzi di petrolio o altro, il tempo dirà chi aveva ragione ma io penso che tante squadre avranno problemi e la nostra amata pallamano regredirà di brutto .

    • SerieA...matoriale said:

      Te mi sa che di Brunello te ne sei fatti un par di fiaschi….

  7. Girl said:

    Serie A unica, rilancio della pallamano italiana e bozen conversano fasano le coppe europee? Inutile pontificare nei forum, non siamo neanche in grado di far fronte al primo turno di coppa challenge o ehf. Questa è la pallamano italiana.

  8. gino said:

    bozen fasano conversano in europa? gran bretagna con 3 squadre in challange. Non occorre parlare più

  9. Dile Tanti said:

    sento parlare di professionismo, di portare ancor più stranieri , di una serie A per pochi eletti … mi chiedo quali possono essere gli sponsor interessati a una misera visibilità uno sport che non ci vede protagonisti ne a livello Europeo ne Mondiale .?? non credo sia facile trovare risorse economiche per un Campionato dalle enormi spesi in questo periodo di magra con aziende che chiudono e operai in cassa integrazione.!!!!

  10. settemetri said:

    Esatto Brunello, quest’anno abbiamo solo sfiorato il rischio di non vedere società come il Trieste, o accorpamenti come si parlava di una fusione Merano-Bolzan : o. Perderemo la memoria di tante squadre. Ricordo quando si parlava di valorizzare il campionato di ingresso alla pallamano, parlo della serie B, vera piattaforma di lancio per tanti giovani di società minori. Guardate adesso la serie B : un solo arbitro, palazzetti semi deserti, vecchie glorie in campo fino a 40 anni……e questa dovrebbe essere la fucina della pallamano. Ogni commento penso sia superfluo.

    • Gino said:

      Buon uomo il tasso già coinvolto in situazioni federali negli ultimi 50 anni dunque anche lui coinvolto pesantemente sullo stato pietoso dell handball locale ( vedi anche situazione in casa sua Romagna). Ma sperare di risollevare la questione tecnica italiana con uno coinvolto direttamente nell’attuale livello mi sembra a dir poco inopportuno .
      Ps: le scelte solo politiche fanno male.

  11. settemetri said:

    Comunque hanno fatto fuori il TASSO e io #STOCONILTASSO.
    Vorrei solo sottolineare in modo molto pacato che abbiamo a capo di tutte le formazioni nazionali una persona che ha convocato uno STAGE under 20 ( quindi ragazzi che hanno esami di stato ) a 5 giorni dagli esami stessi e poi si fa fuori il TASSO…..Non siamo cascati dalla padella alla brace, siamo andati direttamente in terra nella polvere. Ed è solo Luglio….figuratevi a metà stagione cosa potrà accadere.

  12. illusionista said:

    serieA … matoriale dovevi scriverti che era meglio serieP..rofessionale , se tu sei convinto della buona riuscita del prossimo Campionato son felice per te , ma i miei dubbi rimangono e non solo i miei , di tanti che puntavano sulla nuova Federazione .!! parli di qualità , di miglioramenti che non ci saranno , pensaci bene quali sponsor possono essere interessati ad uno sport che in Italia la visibilità è pari a 0 e di soldi in giro se ne vedono ben pochi … forse tu vivi nell’oro o fai il bagno nel petrolio.???

  13. settemetri said:

    Caro serieA….matoriale, come volevasi dimostrare 2 società direi importanti per la pallamano e per le loro regioni sono già scomparse dalla serie A2, Teramo e Noci, e pensa la stagione non è iniziata. Il girone B sempre di A2 ha 9 squadre dell’Emilia Romagna su 14 partecipanti, lo definirei un campionato inter-regionale anzichè Nazionale. Nel giro di 2 stagioni penso che la serie A2 non avrà società per fare 2 gironi se continuano a lavorare così, e la serie A forse arriverà a un girone a 10 se va bene. La serie B dalle notizie che abbiamo dalle aree si sta apprestando a diventare un campionato di vecchie glorie aiutate da giovani che non riescono a salire. Bene se questo è il futuro……bello il mio passato. Salutoni

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top