Mercato caldissimo: Brzic e Matha a Bolzano, a Fondi presi Leal, Iballi e Travar

Il mercato della Serie A1 Maschile impazza. Dopo l’ufficializzazione da parte della FIGH delle 14 squadre che saranno al via del girone unico della stagione 2018-19, stanno arrivando novità un po’ da tutti i roster che si presenteranno ai nastri di partenza di un massimo campionato che garantisce scintille.

Ci si muove senza sosta, da nord a sud. In Alto-Adige il Bolzano ha aggiunto altri due tasselli al mosaico di Boris Dvorsek, il tecnico croato che ha ereditato la formazione fino allo scorso guidata da Alessandro Fusina. Il primo dei due colpi era atteso e risponde al nome di Jonas Matha, mancino del 1998 lo scorso anno al Fondi, originario di Merano e punto fermo della Nazionale U20.

Era meno prevedibile, invece, l’approdo a Bolzano di Bruno Brzic. Dopo l’addio al Bressanone, arrivato assieme a quello di Uros Lazarevic, il centrale (1987) garantirà un rinforzo d’esperienza e una valida alternativa a Dean Turkovic, andando tra l’altro ad arricchire una colonia di origine o di nazionalità croata che vede, oltre allo stesso Turkovic, anche Mario Sporcic, l’altro nuovo acquisto Erik Udovicic e Boris Dvorsek come allenatore.

Pesca un po’ dai Balcani e un po’ in Sudamerica, invece, il Fondi. Fugato ogni dubbio legato al ripescaggio in Serie A1 e alla guida tecnica, con la riconferma di Giacinto De Santis, il club laziale ha ufficializzato due new entry coi fiocchi. Il nome su tutti è quello di Andrè Alves Leal: il centrale brasiliano (1992), dopo aver alzato al cielo una volta lo Scudetto e due la Coppa Italia con la Junior Fasano, rimarrà in Italia e rappresenterà un vero e proprio pezzo da novanta in maglia rossoblu.

Tutta da scoprire, invece, la caratura di Strahinja Travar, il cui arrivo è stato reso ufficiale questa mattina. Il comunicato del Fondi: “Classe 1989, il serbo è cresciuto nella formazione del RK Jugović per poi passare alla Metaloplastika Šabac, con la quale nel 2013-14 si è classificato in terza posizione nel campionato serbo e l’anno successivo (2014-15) ha raggiunto la finale di Challenge Cup. Nelle ultime due stagioni, il forte terzino sinistro ha vestito la maglia dell’Adiyaman, in Turchia ed ora si appresta ad iniziare la prima avventura italiana”.

A completare la serie di acquisti, quello di Endrit Iballi, fratello di Ardian e come lui habituè della maglia azzurra, in questo caso dell’U20. Il giocatore, lo scorso anno a Malo, è un pivot del 1998 con una spiccata attitudine difensiva.

Authors

27 Comments

  1. settemetri said:

    Buon mercato quello del Fondi, che seconde me si toglie dal quartetto che lotterà per la retrocessione che adesso sarà davvero un inferno, tre squadre per una salvezza…..Siena – Cingoli – Gaeta

  2. domenico ancona said:

    caro direttore quando si parla di mercato caldo bisognerebbe essere completi nell’articolo e anche nominare i cinque nuovi acquisti e non e’ finita della JUNIOR FASANO e di qualche altro movimento di altre societa’ per onor di cronaca ,le porgo i miei migliori saluti

  3. Nano said:

    Settemetri, perchè conosci il mercato del Siena del Cingoli e del Gaeta? Forse qualche squadra non fa comunicati e proclamazioni ma sta facendo del mercato che tu non conosci …Il Fondi tutti gli anni compra super giocatori e poi alla fine il risultato è sempre lo stesso…. siete poi così sicuri della tenuta di Leal? Il Fasano se fosse stato cosi sicuro del giocatore siete sicuri che l’avrebbe lasciato così facilmente…?

  4. settemetri said:

    Ha ragione Domenico Ancona, con cui spesso ma molto sportivamente discuto, il Fasano ha fatto una bella campagna acquisti, un solo punto non condivido, la sostituzione di Maione mi sembra azzardata, però tutto può essere, e penso che la società pugliese saprà rimediare. Riguardo alla tua risposta Nano, chi non scrive di solito è perchè non ha nulla da scrivere. Quindi confermo le mie impressioni di un gap esagerato tra le tre squadre citate e la quartultima. Come vedo un gap grande tra Fasano-Conversano e la treza.

  5. Ciccio said:

    Gap tra Conversano – Fasano e la terza? ma lasciamo perdere , Bolzano anche quest’anno ha un ottima squadra forse migliore dello scorso anno, Fasano si è indebolita alla grande e senza Maione farà fatica a stare nelle prime 3… forse il gap ma solo il campo potrà dirlo è tra il Conversano e le altre….!!!! Gap tra Gaeta – Siena – Cingoli e le altre?? Anche qui sarà il campo a dirlo ma secondo me è una cavolata assurda… Siena a già preso un terzino ex bundesliga e continuerà a fare acquisti, Gaeta ottima squadra, Cingoli con il gruppo dello scorso anno per un pelo non ha battuto il Fasano e il Conversano e so che si rinforzeranno….siamo sicuri che i vari Bologna , Fondi , Cassano , Trieste, Merano e Bressanone siano così lontani??? Secondo me avremo delle soprese….

  6. settemetri said:

    Ciao Ciccio, mi piace perchè ognuno ha visioni diferese, sarà il campo a dirlo. Secondo me il Cingoli è la più debole del campionato stessa squadra senza Arceri. Confermo che vedo un bel Fasano solo con il dubbio pivot, ma penso che rimedieranno con un acquisto di peso quando servirà. Siena con un terzino solo non ci si salva di certo e che Gaeta sia una ottima squadra mi devi spiegare come fai a dirlo, si è salvata per i capelli. Cmq vedremo

  7. Gianmarco Tiralongo said:

    Non so quale girone abbia seguito settemetri la scorsa stagione, probabilmente sarà uno di quei sapienti espertoni nazionali che ad aprile/maggio davano Gaeta per spacciata contro Malo e Fondi e s’è dovuto abbondantemente ricredere. Continuate a dare aria alla bocca, i biancorossi sono più concreti e preferiscono far parlare i fatti.

  8. Marcello said:

    È bella la pallamano giocata ma è piacevole anche quella “parlata” in cui tutte le opinioni sono rispettabili perchè manca la prova del campo.
    Da quello che si sente anche a me sembra che Fasano e Conversano abbiamo qualcosa in più delle altre ma i roster non sono ancora completi quindi non c’è niente di definitivo.
    Una mia personale considerazione è che il girone unico ha messo in difficoltá alcune societá (su tutte siracusa e trieste) ma ha dato grandi stimoli ad altre che si sono mosse sul mercato in modo molto aggressivo; io vedo il bicchiere mezzo pieno, il livello di giocatori e team giá da quest’anno si alzerá notevolmente.

    • SerieA...matoriale said:

      Credo che lo scopo del girone unico sia proprio quello di innalzare il livello del campionato, anche l’aumento del numero di stranieri per squadra aiuta in questo senso. Parliamoci chiaro quando in Italia potevano giocare 4 stranieri, il livello era molto più alto dell’attuale!! e poi aiutavano anche a far crescere i giovani… Per le società che non stanno al passo, mi dispiace, ma forse non meritano la serie A!!!

  9. Gianmarco Tiralongo said:

    @settemetri te sarai sicuramente uno degli espertoni nazionali che seguono solamente il proprio girone, ignorando il lavoro delle società degli altri raggruppamenti, e che la scorsa stagione davano per scontata la retrocessione del Gaeta ai playout. Mi auspico che rimarrai sorpreso come lo rimase qualche altro sapientone lo scorso anno quando il Gaeta annientò Romagna, Malo e Fondi.

  10. Gianpaolo said:

    Settemetri ma chi ti da la certezza che il Cingoli sarà la stessa squadra senza Arcieri??? ahahahah ripeto con le parole non si gioca…

  11. settemetri said:

    Io ho espresso un pensiero, e lo ripeto le due posizioni per non retrocedere se le giocano Cingoli – Siena – Gaeta. Poi se non è così, va bene lo stesso.

  12. settemetri said:

    E’ appena finita Italia-Macedonia under 20 con un pareggio che di fatto ci elimina virtualmente dalla corsa ai primi 2 posti. Dopo aver visto la prima partita ho aspettato a scrivere sperando che le cose potessero migliorare. Mi hanno insegnato che le partite si leggono attraverso i tabellini, ecco vi invito a guardarli e vedrete che il centrale dell’Italia in 2 partite ha fatto 3 gol, e i pivot dell’Italia 3 gol in due. penso che non ci sia altro da aggiungere, gioco sul pivot ormai fondamentale in questo sport completamente assente, squadra che si regge su alcune individualità e per fortuna su portieri di livello. Prima di salutarvi volevo solo ricordare che ho sempre sostenuto che certe convocazioni sono frutto di logiche a cui non appartengo, però la Federazione dovrebbe chiedere spiegazioni come si fanno a lasciare a casa centrale e pivot che in A1 giocando assieme in un anno hanno fatto 231 reti. Buone vacanze

    • Tifosa said:

      Forse i due “atleti” hanno preferito le vacanze alla nazionale….. Buone vacanze!

      • settemetri said:

        Ciao Tifosa…o forse perchè i due atleti non sono stati convocati per un anno perchè c’erano da convocare altri “atleti” segnalati da allenatori vari sparsi per l’Italia ? Poi spiace che l’Italia faccia queste figure ma la colpa non è dei ragazzi è di chi fa le convocazioni e se sei nello sport gli allenatori quando perdono dovrebbero mettere la freccia e farsi da parte. Tanto più se hanno convocato giocatori che non hanno lasciato il segno. Di questa spedizione macedone tranne i portieri che non hanno nessuna responsabilità si salvano : Mazza – Arceri – Angiolini – Dantino. Il resto da rivedere o dimenticare.

  13. settemetri said:

    Ogni commento su Italia – Svizzera è superfluo. Davvero compplimenti alle scelte dei selezionatori, siete sulla strada giusta. Ancora una volta….buone vacanze.

  14. lonz said:

    Ho appena visto foto riguardanti il Siena…qualcuno di voi sa chi sono i nuovi acquisti che hanno fatto?

  15. settemetri said:

    Ciao Lonz, mi hanno detto amici chiantigiani che sono molto soddisfatti dei nuovi arrivi ( io nn ci sono potuto andare ). Mi hanno detto inoltre che molto bene la coppia Borgianni – Pesci che sono andati a segno ripetutamente con tutte le squadre affrontate.

  16. simba said:

    se questa è la nuova pallamano .. se questo è il futuro , dico semplicemente che era molto meglio prima , pensate una A2 dai costi proibitivi e dalle spese assurde ( nel girone B due volte la Sardegna ) senza poi parlare della A1 e di tasse gare e contributi vari …. e qualcuno ha il coraggio di parlare di professionismo .? siamo senza soldi e semplicemente ridicoli altro che fenomeni .!

    • SerieA...matoriale said:

      Perchè la Sardegna non è Italia? non hanno diritto anche loro a partecipare ai campionati nazionali? A voi vi sta bene solo andare a fare il campionato UISP nei campi di regione o addirittura provincia… se stai senza soldi te ne vai a fare la serie B… penso che la discussione si possa chiudere così…

  17. Puglia said:

    A Conversano sono già pentiti del mancino lituano… il portiere è buono ma bisogna vedere come si ambienta, ma il vero problema sarà la convivenza Maione-Giannoccaro: il primo idolo dei dirigenti, il secondo dei tifosi, e lo spogliatoio che farà?
    Fasano idea di squadra completamente diversa dagli ultimi anni: più alta, pesante e con un secondo tiratore, anche se a pivot indubbiamente ci hanno perso: dipende tutto da quanto rendono gli stranieri

  18. Marcello said:

    In effetti è uno spreco dover tenere in panca uno dei due tra i più forti pivot italiano.
    A conversano finirá che Maione gioca solo in attacco e Giannoccaro solo in difesa, provate a dire chi non sará soddisfatto di questa situazione!

  19. Handball said:

    Non é proprio vero. Il Mancino Lituania si sta ben comportando a conversano e non si é pentito nessuno. Il portiere brasiliano farà la differenza.

  20. Durimuli said:

    Trieste mi sembra si stia attrezzando bene. Nuovo allenatore Giovancell, due terzini suit due metri, Il ritorno di Radojkovic centrale. Non male direi

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top