Nazionale maschile – Euro2020 | Giovedì l’atteso sorteggio dei gironi

L’Europa della Pallamano freme, perché la strada verso gli EHF EURO 2020 è tracciata ed è entusiasmante. Quella assegnata a Norvegia, Svezia e Austria sarà la più grande manifestazione continentale per nazioni nella storia dell’handball, il cui cammino prenderà il via il 12 aprile prossimo a Trondheim (Norvegia) con il sorteggio della 2^ fase di qualificazione.

L’Italia, qualificata dopo aver eliminato Georgia e Lussemburgo al primo turno, partirà dall’urna 4 e sarà perciò fra le 32 compagini che correranno per i 20 posti disponibili per la fase finale. La formula della manifestazione prevede la composizione, infatti, di 8 gironi da 4 squadre ciascuno, con il passaggio del turno per tutte le 1° e 2° classificate, ma anche per le 4 migliori 3° classificate.

IL SORTEGGIO. Saranno perciò 32 le nazioni coinvolte nel sorteggio, suddivise in 4 differenti urne. Resta da definire in quale fascia saranno inserite Bosnia Herzegovina, Olanda e Portogallo, tutte appaiate nel ranking europeo: una delle tre, sempre mediante sorteggio, sarà inserita in urna 3, mentre le restanti in urna 2.

È già certo, invece, che Serbia e Kosovo saranno inserite in due differenti gironi, “per evitare incroci tra le nazioni con situazioni geo-politiche che potrebbero causare difficoltà nella programmazione e nello svolgimento delle partite”, come ha spiegato la EHF in una nota.

Questa, dunque, la suddivisione delle fasce:

URNA 1: Francia, Croazia, Germania, Danimarca, Slovenia, Bielorussia, Ungheria, Fyr Macedonia
URNA 2: Russia, Repubblica Ceca, Polonia, Islanda, Serbia, Montenegro e una due tra Bosnia Herzegovina, Olanda e Portogallo
URNA 3: Lettonia, Lituania, Svizzera, Slovacchia, Ucraina, Israele, Turchia e una tra Bosnia Herzegovina, Olanda e Portogallo
URNA 4: Finlandia, Belgio, Estonia, Grecia, Romania, Italia, Kosovo, Fær Øer

Già qualificate la Spagna campione d’Europa in carica e le nazioni ospitanti Norvegia, Svezia e Austria.

Il sorteggio sarà trasmesso in diretta, alle ore 19:00 del 12 aprile, sui canali EHF EURO YouTube ed EHF EURO Facebook.

LE PARTITE. Già definite anche le date di svolgimento dei match di qualificazione, con l’Italia che esordirà in trasferta fra 24/25 ottobre e debutterà invece in casa nel fine settimana del 27/28 ottobre contro la formazione di fascia 1.

Round 1 (fascia 1-3 e 2-4): 24/25 ottobre 2018
Round 2 (4-1 e 3-2): 27/28 ottobre 2018
Round 3: (2-1 e 4-3): 10/11 aprile 2019
Round 4: (1-2 e 3-4): 13/14 aprile 2019
Round 5: (3-1 e 4-2): 12/13 giugno 2019
Round 6: (1-4 e 2-3): 15/16 giugno

EHF EURO 2020. La manifestazione si svolgerà dal 10 al 26 gennaio 2020. Per la prima volta sarà disputata da 24 formazioni e, anche in questo caso per la prima volta, ospitata da tre nazioni. La Svezia ospiterà due gironi preliminari e uno del Main Round, oltre al week-end conclusivo con le semifinali e le finali. Gli impianti individuati saranno il Gothenburg’s Scandinavium, la Malmö Arena e soprattutto la Tele 2 Arena di Stoccolma, da oltre 20mila spettatori di capienza, dove verrà assegnato peraltro il titolo europeo. L’Austria, invece, ospiterà nella Vienna Stadthalle e nella Graz Messe Arena due gironi preliminari e uno di Main Round. La Norvegia, invece, sarà protagonista con la Trondheim Arena (8mila spettatori) per due gironi preliminari.

NASCE LA EHF EURO CUP. Nell’ottobre 2018, in concomitanza coi round 1 e 2 di qualificazione, le formazioni di Svezia, Austria, Norvegia e Spagna, già alla fase finale degli Europei, daranno vita alla EHF EURO Cup. Le gare dell’evento si disputeranno tra la Malmö Arena (13mila spettatori), in Svezia, la Stjørdalshallen di Trondheim, in Norvegia, e la Sportpark Graz (3mila spettatori), in Austria.

Authors

2 Comments

  1. Vih said:

    Mi auguro da triestino e appassionato che almeno una gara venga a giocata a Trieste, visto il record di pubblico ottenuto a gennaio 2016 vs Austria (3300)

  2. gino said:

    capisco che sia meglio piangere subito sull’esito del sorteggio, dimenticando che si parla di handball e no pallamano nostrana, ma ricordo Ungheria 14° su 16° in euro2018 e russia/slovacchia neppure qualificate in euro 2018, dunque chi volevano andorra cipro e città del vaticano?

*

Top