Futura: la rumena Mia Radoi è il nuovo tecnico

1440765709received_996994790321472La rumena Mia Radoi è la nuova allenatrice della Esercito-FIGH Futura Roma. A comunicarlo è stata la FIGH nel pomeriggio di oggi sul proprio sito ufficiale, con una nota che conferma quindi i rumors circolati nelle settimane seguenti sui media rumeni e che davano l’ex stella del Valcea vicina alla squadra federale.

Mia Radoi “sostituirà Marco Trespidi, tecnico del team federale nelle ultime quattro stagioni”, come riportato dal comunicato stampa federale. Il neo-tecnico di Futura è una vecchia conoscenza dell’handball nazionale, in virtù delle esperienze con Altamura e HC Teramo tra il 2002 e il 2005, oltre ad un ritorno di fiamma nel Team Teramo lo scorso anno, a 48 anni. Il punto più alto della carriera dell’allenatrice rumena, comunque, si è registrato in patria negli anni ’90, coi successi riportati coi club del Ramnicu Valcea, del Silcotub Zalau e con la maglia della Romania (più di 100 presenze).

“Come allenatrice – continua il comunicato stampa FIGH – Mia Radoi ha guidato, dal 2011 a oggi, il progetto giovanile dell’HCM TÖRÖK Râmnicu Vâlcea, oltre ad aver ricoperto il ruolo di vice-allenatrice del Râmnicu Vâlcea”. Oggi pomeriggio a Roma si è tenuto il primo allenamento delle atlete con la nuova allenatrice, in attesa di conoscere i programmi di Futura per la nuova stagione.

Authors

50 Comments

  1. matteo said:

    Il senso di Futura rimane ancora un mistero…. Ma meglio che rimanga tale per non scoprire dove finiscono tutti i soldi che la Federazione dovrebbe investire per far crescere questo sport.

    • sceltagiusta said:

      il senso è quello di avere una rosa di giocatrici che in italia si allena come nessun altra atleta di pallamano fa nei club, semplicemente perchè questi non ne hanno le possibilità (o forse la capacità? o la voglia? chissà)… c’è stato un ricambio totale di atlete in nazionale… io credo che il senso sia chiaro, poi si può discutere dei risultati, sulle scelte, ma il progetto in sé è una strada che mi pare sia stata battuta e ribattuta da tanti sport e da tante federazioni… e da noi è l’unica strada per provare a uscire dall’impasse, anche nei maschi…

      • gino said:

        futura rimane un mistero per quei dirigenti che sono “oscurati” da un progetto che loro non possono nè sperare nè immaginare.
        Poi si sa vincere un bel campionato femminile di serie a italiano …fa bello :) …poi se qlc ha anche mire politiche ancora meglio….
        abbasso l’antipatico trespidi e viva i cultori della mediocrità assoluta.
        nel maschile si concentrano sul campionato e nel femminile festeggiano la caduta di trespidi
        Questa è la pallamano italiana.

      • pinkHandball said:

        Il senso c’è. Manca però l’attività agonistica durante l’anno.
        Un jodoca dei Carabinieri (quindi pagato dall’arma e quindi dai contribuenti) gareggia nel campionati italiano (e poi viene convocato nella nazionale)
        Una giocatrice dell’ Esercito Italiano (quindi penso pagata dalle forze armate e quindi dal contribuente) NON gareggia durante l’anno ( e poi viene convocata in nazionale)
        E’ questo che NON mi piace. La mancanza REALE di attività agonistica!

      • matteo said:

        Negli altri sport hanno fatto scelte e progetti simili con alle spalle molti più tesserati. Se la Federazione non sprona, ed incentiva le singole società non vedo come possiate anche solo sperare che sia la strada giusta… Forse perchè pensare che facciano la vita da professionisti basti per innalzare il livello?
        Poi perchè cambiano tre quarti di squadra ogni anno?

        Secondo me qualcosa non va…ma gli intenditori siete voi!

        • gino said:

          incentiva come? con soldi? poi cosa vuoi spronare se le società sono dilettanti allo sbaraglio con in panchina nessuno (vedi a salerno, la massima società anti trespidi, chi allena ? prima quello [MODERAZIONE DI PALLAMANOITALIA] e ora questo)…
          nessuno fa niente e vuole essere spronato e incenticvato.

          • matteo said:

            Gino se 15 anni fa qualcuno, diverso da chi è ora alla guida, aveva creato un gran bel movimento perchè ora non sarebbe più possibile se cambiasse qualcosa? E’ vero che molte società non hanno voglia ma se la Federazione mettesse in condizione di migliorare conoscenza e basi credo che qualcosina si potrebbe migliorare. poi se i soldi vengono investiti in viaggi di piacere/sfogo… beh diamo pure la colpa ai club….

  2. pinkHandball said:

    Ma chi ha parlato di “caduta di Trespidi” ??? Dove sta scritto??
    Ma secondo voi è caduto?? Non avete capito nulla.
    Quel che non mi piace e che fanno un comunicato per dire che Radoi è il nuovo Coach di FUTURA (e non ringraziano Trespidi per la profiqua collaborazione… che continuerà secondo me) e non la ufficializzano per la NAZIONALE.
    Ma sarà più importante quest’ultima dico io…. Misteri

  3. Gino said:

    @matteo…ok diamo la colpa alla federazione evviva i club anzi i CLUB.
    Fatico a capirti su 15 anni fa e sul bel?? movimento ….vabbe …alla fine chiudiamo futura o come ca.. si chiama diamo i soldi a quelle quattro società che eleveranno la qualità del movimento?
    Voglio vedere i nostri dirigenti ( in verità guida pulmini) con un soldino federale….vanno sicuramente in pizzeria…birra e pizza per tutti altro che viaggi di piacere.

    • matteo said:

      @ Gino. Attenzione che non sto assolutamente sollevando dalle responsabilità le Società o i club come tu li definisci. Vorrei solamente dire che la Federazione poco si è preoccupata di formare Dirigenti, Allenatori, arbitri, atleti ecc.
      Futura sarebbe un bel progetto ma in un’era prospera di atleti e club (veri club).
      Io al momento vedo solo soldi gettati al vento…

      • gino said:

        una società seria o un tecnico serio si aggiorna da solo…ci sono tantissimi corsi in tutta europa e ci sono tantissimi documenti sul web. Dirigenti? piu che addestrare i guidapulmini bisogna trovarne di facoltosi. Atleti sono proprietà e patrimonio dei Club che, invece di lamentarsi, dovrebbero curare, fin da giovani, crescita fisica e tecnica …così , come in tutta europa, arrivano nelle nazionali giovanili preparati ( vedi campionati europei e mondiali under 18 ecc) e non come da noi..x esempio nel trofeo delle aree.
        Alla fine siamo IMPREPARATI e , non sapendo cosa fare, ci prendiamo l’alibi della federazione.

      • Marco Trespidi said:

        Bene Matteo, soldi al vento tu dici…..allora come li impiegheresti diversamente quei denari ? Fermo restando che devi anche spiegare poi come la femminile potrebbe avere ora un nazionale di una età media bassissima che ha mantenuto la posizione nel ranking e che ha atlete oggi richieste da club europei mentre 4 anni fa vagabondavano nei campi delle divisioni inferiori o scaldavano fior di panchine in massima serie.

        • matteo said:

          Ripeto quanto scritto in uno dei post precedenti. L’idea in sè è anche buona, ma secondo il mio modestissimo parere la pallamano italiana non è ancora pronta.
          I club peccano di professionalità, dirigenti e competenze che si riversano poi sugli atleti. Mi chiedo: La federazione non potrebbe investire di più per cercare di far crescere queste componenti ?

          • Marco Trespidi said:

            Da un punto di vista concettuale potrebbe sembrare gusto , da un punto di vista pratico no, perché sarebbe solo una polverizzazione di investimento, un esempio : se la kinder deve fare 1.000 investimenti da 1.000 euro se li tiene , se ne deve fare uno da 1.000.000 di euro lo fa e infatti sponsorizza il club italia femminile oltre ad altre realtà nazionali. Lo stesso è per la federazione, disperdere le risorse in mille rivoli non avrebbe senso, possiamo discutere ad esempio se valga la pena non fare il femminile e fare il maschile ( la mia risposta è nota, ma questa potrebbe essere una discussione con una logica) di certo non di chiudere il progetto; inoltre a parte l’ informazione di base fatta dalla FIGH le varie figure societarie, dirigenti, tecnici, tecnici giovanili, hanno l’obbligo di aggiornarsi e informarsi, oggi è facile e con poco costo. L’esiguo numero di tecnici FIGH ( diciamo meno di cinque?) che abbiano frequentato i corsi CONI di 4° livello, o i corsi Preparatori fisici, o i corsi SdS o i corsi EHF sia per tecnici giovanili che senior o gli ultimi Master Coach Courses, dimostra in modo inequivocabile come siamo bravi a chiedere ma molto meno bravi ad agire, a fare, a progredire, aspettando sempre di poter incolpare altri dei nostri limiti. O come abitudine nostrana cercare di tirare in basso chi invece sta ad un livello migliore, incapaci di cercare di emulare quel livello, per inettitudine, pigrizia o semplice disinteresse. Aspetto con ansia il risultato del bando di terzo livello per sapere quanti , tra i centinaia aventi diritto , saranno gli aderenti.

          • PinkHnadball said:

            La Kinder per la Pallavolo
            Giovanni Rana per la Ginnastica (con tanto di talent)
            Barilla per il Basket
            lo so che sono tutti sponsor per sport che portano la nostra nazionela al TOP del livello MONDIALE ma a noi della pallamano basterebbero che so, € 500.000 annui per che se LIMPIDAMENTE spedi potrebbero cambiare le sorti del movimento.
            E mai possibile che NON si trovi un’azienda disposta a ciò….. Sponsor in Tv, in tutti i palazzerrri d’italia dove si fa pallamano, sulle maglie della nazionale, sulle maglie degli arbitri, ecc ecc ecc.
            Abbiamo in federazione un addetto Marketing?

          • PinkHnadball said:

            eh @Marco… ma il “simpatico” articolo su di te nell’altro sito come mai è sparito? Fatto denunce? Bravo.

          • Angolo Tecnico said:

            Abbiamo capito… cambio di facciata, chi comanda è sempre lui

  4. Angolo Tecnico said:

    I collegiali devono essere un punto di arrivo di un progetto capillare di diffusione della disciplina e di ricerca e promozione del talento, quello che hanno fatto nel settore maschile negli ultimi due anni. Spero si continui a fare anche senza Ghedin o chi per lui (600 schedati dicono).
    POI si possono fare i collegiali quando hai una base di centinaia di praticanti su cui scegliere. Quindi secondo me Futura va sciolta per ora e poi ripresa fra qualche anno sia maschile che femminile.
    Nel frattempo va propagandata di più la pallamano ma per ora puntando sul territorio, non sulla Champions in tv perché se gli sponsor si accorgono della differenza con noi siamo fritti. In questo il beach sulle spiagge turistiche per me è fondamentale, la Champions vediamocela noi addetti ai lavori su ehf tv e usiamola per motivare i giovani praticanti, poi ne parleremo al grande pubblico quando avremo un’italiana nei gironi.

    • PinkHandball said:

      sputiamo sempre nel piatto dove mangiamo insomma…
      cioè fammi capire…
      non ti va bene che qualche santo in paradiso permetta di vedere la Champion League di pallamano in chiaro in diretta tv???????????? Solo perchè noi siamo lonrtani anni luce?????????
      Scusa ma tutti i ragazzini che vedono giocare CR7 poi vanno direttamente a tesserarsi nella Juventus, Milan, Inter, o passano magari anche dall’oratorio???
      Quindi un ragazzino di San Marino è meglio che non guardi nessuno sport perchè tanto dove sta lui non c’è nulla??
      Sai che qualche ragazzo potrebbe imparare molto di più di quel che gli viene insegnato (e che magari cerchi di farlo tu stesso) solo per SPIRITO di EMULAZIONE????? Ma noi non puntiamo ai ragazzini che magari già se le guardano in internet perchè molto più avanti di noi che digitiamo ancora qia) ma puntiamo a CHIUNQUE passi dal convento e noti quello sport dove si FANNO TANTI GOAL in ogni partita, e non solo uno o due.
      BEN VENGA la diretta, ma mi va benissimo pure la differita, mi va benissimo il campionato tedesco, svizzero, anche italiano purchè la facciano vedere a tutti e in liberta ste benedetta pallamano. Vedere le partite in streaming senza commento (a parte la diretta) mi stanca assai. Chissà poi chi avranno pescato per far ciò?
      Quello della finale di beach con Aldamonte non era male, anzi.

  5. Angolo Tecnico said:

    Allora non hai capito: rileggi, “la Champions vediamocela noi addetti ai lavori su ehf tv e usiamola per motivare i giovani praticanti”.
    Aldamonte è stato bravo, tra l’altro era palese che gli hanno chiesto una cronaca per neofiti, ma io penso che se fossi un ricco industriale e vedessi sabato una partita italiana e poi giovedi una di champions in tv correrei a cercarmi una squadra di calcio da sponsorizzare. O di basket, dove tre italiani giocano nel campionato più competitivo del mondo.
    CR7 l’anno scorso è stato eliminato da una squadra con 5 italiani in campo mi pare…

  6. ignorando said:

    si parla di responsabile marketing nella federazione, ma sarebbe possibile sapere la composizione della federazione? personalmente ho “capito” il nome del presidente, la piramide poi?.grazie

  7. Marco Trespidi said:

    Vorrei chiarire un paio di cose per i più distratti: angolo tecnico, io non ho mai “comandato” innanzitutto , ho gestito che è ben diverso, io comando in campo, fuori sono un dipendente cui è stata data una grandissima fiducia che spero di avere almeno in parte ripagato; ergo se non comandano prima mi pare palese che oggi non sia nemmeno da prendere in considerazione, per secondo mi chiedo se secondo te dopo aver progettato e costruito con la federazione un progetto come Futura e averlo guidato per quattro anni ti paia minimamente possibile che io ne parli male solo perché ora il timone lo reggono persone diverse ??? Lo so che nella pallamano questa è la prassi, ma non lo è a casa mia, ho avuto anni fantastici con giocatrici eccellenti che hanno coronato la mia carriera, ero e sono convinto che sia l’unica via , i fatti lo hanno dimostrato e solo chi è pretestuoso e cieco può negarlo.
    Pinkhandball non ho denunciato nessuno , non mi interessa e non lo farei mai, anzi se vuoi saperlo spero che persone come quelle o come Romano Bianco continuino sulla strada che hanno intrapreso perché è l’unico modo per far capire bene a tutti di che pasta sono fatti. Io sono sempre pronto al confronto, che non vuol assolutamente dire che abbia sempre ragione o faccia sempre le cose giuste, mi chiedo perché non lo siano altrettanto gli altri.

    • passata said:

      e blablabla e blablabla e blablabla ti hanno cacciato e basta, la sostanza è questa

      • Marco Trespidi said:

        Caro amico, non si può cacciare uno che se ne è andato. E questo lo sanno tutti, io ho detto chiaramente in vari luoghi e più riprese che non averi più allenato Futura questa è una realtà che tutti conoscono anche se a forza di scrivere con 10 pseudonimi diversi magari ti è sfuggito, , e anche con un anno di ritardo secondo me, ma lo scorso anno l’esperienza negativa con Hrupec ha allungato la mia presenza. Questo è quanto che ti vada bene o no.

  8. gino said:

    marketing??? serie A con 27 squadre….e società/palazzetti improponibili….giocatori/tecnici idem …proprio un bel quadretto….
    ps: piramide? che sappia io non esiste…..

  9. Marco Trespidi said:

    Veramente non ho mai detto cose differenti ne prima di entrare a lavorare per la federazione, ne lavorando per la federazione e i miei modi ahimè sono immutabili….e sono quelli che mi hanno fatto da anni voler bene da tutti…….:-)

  10. ignorando said:

    Gino, la piramide non esiste, vi sarà un triangolo? un cerchio?, insomma è tabù sapere come è composto il “nostro” consiglio federale? Se ho fatto una TERRIBILE domanda mi scuso!… ma premetto, sono ignorante (alla Celentano maniera insomma)

  11. marco Trespidi said:

    Scusa “quellovero (ex informato)” io rivedrei le tue fonti……:-). E oltre che “mal informato” sei anche poco attento,……

  12. polpot said:

    Caro Marco, non lo dico ora ma lo dicevo già quattro anni fa. E’ una follia investire nel rilancio di una disciplina (con un progetto, per carità, strutturato e per molti versi discretamente pianificato) partendo dal settore femminile. Che piaccia o no, semplicemente non paga, ed è un dato di fatto. Che poi a uno possa piacere la pallamano femminile o reputarlo un altro sport rispetto alla pallamano maschile, questa è una questione di gusti..

  13. Marco Trespidi said:

    Te ne do atto, ma ritengo che l’approccio sia sbagliato: non è una questione di rilancio, ma di puntare sulla formazione che ha maggiori possibilità di ottenere in tempi brevi una qualificazione, o tutti i discorsi sulla necessità di avere risultati in campo internazionale improvvisamente sono aria fritta? Che significa non paga?

    • Ondaverde said:

      Ah, adesso che il sedere non scalda più la panchina si ritorna a parlare di “qualificazioni in tempi brevi”?

      • Marco Trespidi said:

        Figliolo mi sembri distratto, io quella panchina non l’ho mai scaldata tanto per iniziare ( aperte che non mi siedo mai quindi nemmeno mi conosci) e dall’inzio di questo progetto ho detto che entro il 2016 si doveva cercare una qualificazione e che quello era l’obiettivo, ti ricordo che abbiamo mancato per una manciata di reti due qualificazioni europee giovanili e una qualificazione mondiale giovanile…così per gradire, io non mi tiro indietro dalle responsabilità di ciò che dico PER QUESTO MI FIRMO.

        • The Counter said:

          Manciata di reti? A cosa si riferisce?
          Qualificazioni mondiali U20 2012: 17-26 vs. Polonia, 22-32 vs. Germania, e meno male che c’era la Gran Bretagna per aggiustare la differenza reti: 41-13. Diff. reti +9
          Qualificazioni europee U17 2013: 24-34 vs. Spagna, 20-44 vs. Svezia, 32-31 vs. Bulgaria. Diff. reti -33.
          Qualificazioni europee U19 2013: 20-29 vs. Portogallo, 15-24 vs. Francia, 31-24 vs. Montenegro. Diff. reti -11
          Qualificazioni mondiali U20 2014: 18-19 vs. Svezia, 19-21 vs. Austria. Diff. reti -3, penso si riferisse a questa.
          Qualificazioni europee U17 2015: 18-29 vs. Portogallo, 15-24 vs. Polonia. Diff. reti -20
          Qualificazioni europee U19 2015: non iscritti
          Concludendo: mai nemmeno lontanamente sfiorata una qualificazione europea, due sole vittorie contro le cenerentola del girone a giochi fatti, sfiorata solo una qualificazione mondiale in casa senza peraltro vincere una gara. Sette volte su tredici segnati meno di venti gol.
          Questi sono i risultati. A casa.

          • Marco Trespidi said:

            Caro anonimo commentatore le qualificazioni in cui abbiamo mancato per una manciata di reti la qualificazione sono l’europeo sono l’Europeo U19 in Ucraina nel 2011 anno in cui per la prima volta fu fatta la scelta di utilizzare i 94/95 che sarebbero stati l’ossatura di Futura perdemmo dall’Ucraina , battemmo netto la Rep. Ceca per 10 reti ( si quella con cui giocheremo tra pochi giorni), e poi ci bastava un pari con la Slovenia, eravamo qualificati fino a 5 minuti dalla fine e poi perdemmo di 4, poi l’ Europeo Under 19 del 2013, battemmo facile il Montenegro e perdemmo dalla Francia , purtroppo la gara decisiva col Portogallo fu la prima , eravamo qualificati ed avanti fino a metà del secondo tempo poi abbiamo sbagliato per l’esattezza 9 tiri dai sei metri, puoi avere il video , e siamo crollati. Da ultimo il Mondiale Under 20 di Chieti con una incredibile sconfitta di uno con la Svezia che veniva dall’aver vinto l’Europeo under 19 l’anno prima.. Quindi sono esattamente tre, gli altri che citi non contano perché è ovvio, o meglio se fossi meno pretestuoso e parziale lo avresti capito, il riferimento era alle atlete di Futura, le altre qualificazioni non vedevano certo la maggioranza di atleti di Futura ma dei club. Se vuoi parlare di senior ti sfido a trovare anche solo UN CLUB che cambia il 95% dell’organico ringiovanendolo di circa 8 anni in media di età e riesca a mantenere esattamente la stessa posizione prendendosi il lusso di barre in competizioni ufficiali formazioni ben più avanti nel ranking. Io sono orgoglioso dei risultati che le nazionali hanno fatto, perchè osservatori imparziali e fuori dalle Alpi grazie a Dio è cosi, hanno ripetutamente elogiato il tipo di attività svolta ed è stato chiaro a tutti il cambio di marcia e di atteggiamento tecnico e tattico che el giocatrici hanno avuto grazie ai tecnici stranieri che si sono succeduti in questi 4 anni e grazie alla massiccia attività internazionale che la federazione gli ha consentito di fare. Ora siamo esattamente dove eravamo 4 anni fa , ma abbiamo costruito una formazione fisicamente e tecnicamente all’altezza con atlete richieste da club di CHL esteri .Posso andare a casa molto sereno. Perché quello che abbiamo fatto in questi anni NESSUNO è mai riuscito a farlo e sono nelle condizioni di ottenere finalmente una qualificazione importante.Tu continua con il pallottoliere che vedrai che sarà molto utile per la comprensione del gioco.

  14. Lukebas said:

    Una quarantina di commenti di cui nessuno sull’argomento dell’articolo. Nulla di nuovo, tipico della pallamano italiana.
    Non conoscendola mi piacerebbe sapere da qualcuno che ci ha lavorato insieme e/o ne conosce il curriculum qualche impressione/commento/informazione su Mia Radoi.
    Buona pallamano a tutti

  15. teo said:

    Dopo le partite con Krim grande spazio ai signori di handbattme che vogliono chiudere futura e dividere i soldini……mentre festeggeranno i trespidi’s fan …senza Marco si perde ahahahah

    • Ondaverde said:

      Veramente s’è perso e di brutto anche con.
      Loria e company è meglio che tacciano anche loro, perché sulla barca ci sono pure loro

  16. PIERINOLAPESTE said:

    Come esordio in queste 2 partite, mi pare di vedere buio assoluto! molti passi indietro rispetto a prima (e le atlete sono sempre quelle, anzi, coadiuvate da altre forti che prima per svariati motivi non erano convocate). La RADOI sarà stata un’ottima atleta, ma tutti sanno che un bravo/a atleta non vuol dire bravo/a tecnico (anche nel calcio idem con patate)… poi se si voleva cambiare ok, ma azzardi di questo tipo pesano e fanno, faranno male! tanto male.
    Ci rendiamo conto che abbiamo giocato contro una squadra di club e non una nazionale? vediamo ora il 7Ottobre tifando Italia naturalmente, ma su le antenne e gambe in spalla ! specialmente per chi sta nella stanza dei bottoni!!!

  17. tintaunita said:

    Sosteniamo le ragazze perché vestono i colori azzurri e preghiamo tutti assieme il rispettabile sig. TRESPIDI di farsi da parte siccome è stato accantonato, giustamente. Finalmente.

  18. Marco Trespidi said:

    Libero di avere la tua opinione. Ti ricordo che i colori azzurri li vestono da molto anni con o senza il sign Trespidi, e li vestono nell’indoor e nel beach, se però il tuo evidente fastidio per la mia persone, come spesso è accaduto in questi anni a molti, ha fatto dimenticare che erano colorate di azzurro anche prima allora ben venga anche il tuo risibile intervento, sarai un tifoso guadagnato. Sempre anonimo e per carità di Dio….non si sa mai che poi non ti si riconosca….e si capiscono i motivi del tuo fastidio….

*

Top