AM | Conversano all’esame Siracusa. L’ex Dedovic: “Lì è casa mia, ma voglio vincere”

Il countdown è quasi terminato, la sfida tra Accademia Pallamano Conversano e Albatro TeamNetwork è ormai pronta per cominciare. I riflettori del PalaSanGiacomo si accenderanno sabato pomeriggio alle ore 19,30 per quello che, di fatto, è il match che stabilirà chi tra le due compagini potrà issarsi con maggiori possibilità alle spalle del Fasano nel girone C del massimo torneo nazionale. Sia il team pugliese, sia quello siciliano si approcciano alla gara nelle migliori condizioni fisiche e mentali, entrambi reduci da due successi, rispettivamente contro Benevento e Gaeta. I presupposti per una partita bella e ad alta intensità, dunque, ci sono tutti, anche perchè Conversano – Siracusa è una sfida mai banale. E non può esserlo soprattutto per l’ex di turno Dinko Dedovic (nella foto sanniosport.it scattata da Vincenzo Sparaneo), terzino in forza ai biancoverdi di mister Tarafino, ma ancora legato alla città siciliana: “Siracusa è la mia seconda casa – spiega il numero 10 dell’Accademia – E’ la citta in cui ho trovato tanti amici ed anche l’amore.

Sportivamente, e pallanisticamente, parlando, tuttavia, per me è una sfida come tutte le altre. Loro hanno una bella squadra e tanti giocatori forti. Il pericolo numero uno? Non posso scegliere un giocatore in particolare perché tutti ci possono fare male se non saremo abbastanza concentrati”. Concentrazione che non deve mai mancara in casa biancoverde per sperare di poter crescere ancora: “Dall’inizio del campionato siamo migliorati molto. Giochiamo bene e prepariamo con grande attenzione tutte le partite. Certo abbiamo dovuto attendere un po’ prima di trovare la giusta intesa, ma penso che adesso siamo riusciti a torvala, anche se, siamo consapevoli, che c’è sempre da migliorare”.

foto di Vincenzo Sparaneo (sanniosport.it)

Ufficio Stampa Accademia Pallamano Conversano

Authors

*

Top