AM | Carpi a tre punti dalla semifinale scudetto, battuto il Città Sant’Angelo alla Vallauri

La Terraquilia non sbaglia al “Vallauri” e, non senza sofferenza batte il Città Sant’Angelo 28-25 avvicinando l’obbiettivo semifinale diretta.

Una primo tempo meraviglioso degli uomini di coach Sasa Ilic che partono forte volando sul 4-2 guidati dalle tre reti di Tomislav Bosnjak. Città Sant’Angelo pare patire il colpo fisico e, dopo ventiquattro minuti di pura battaglia sportiva finisce sino a 7 reti dalla capolista sul 14-7. Giocate spettacolari, gioco fluido e corale, cinismo degli attaccanti e un portiere, il più in forma del campionato, abile a respingere ogni tentativo di rimonta ospite: sono queste le chiavi di un primo tempo concluso sul 17-12 con la sensazione di poter dilagare, una volta arginato l’estroso play argentino Pizarro, autore di 7 reti a reggere l’urto di uno strepitoso Venturi che chiude i primi 30′ a quota 4 reti.

Nella ripresa invece accade l’imprevisto: la Terraquilia cala colpevolmente il ritmo e, dopo appena cinque minuti di gioco gli ospiti ricuciono sino al 18-15. Il break di 1-3 non pare preoccupare gli uomini di coach Sasa Ilic che calano anche fisicamente riportando la gara su un binario di equilibrio. La paura cala sul “Vallauri” quando il terzino abruzzese Pieragostino mette alle spalle di Jurina il pallone del 21-20 costringendo coach Ilic alla rapida chiamata di time out. Dal minuto di sospensione esce una compagine mutata e rediviva che piazza un clamoroso contro – break di 5-2 portandosi sul 25-23. Non solo Bonsjak ma anche le reti di Castillo e Pivetta, unite alle due decisive parate di Jurina, chiudono il match con la sirena che accompagna la festa della Terrraquilia che chiude sul 28-25.

Tre punti di platino per i carpigiani che sfatano il “tabù” Città Sant’Angelo (mai battuta in regular season) e volano a +9 in classifica a quota 15 punti. Clamoroso il tonfo del Romagna che perde al “Pala Cavina” contro il Bologna che trionfa per 21-22. Dietro alla capolista Terraquilia, alla quale mancano solamente tre punti per certificare l’aritmetica qualificazione alle semifinali scudetto, si scatena la “bagarre” col Romagna, in piena crisi, a rischiare la qualificazione agli spareggi attaccata sia dal Bologna che dal Città Sant’Angelo. Proprio ad Imola, in caso di vittoria, Carpi potrà festeggiare la semifinale.

TABELLINO

TERRAQUILIA HANDBALL CARPI vs CITTA’ SANT’ANGELO 28-25 (17-12)

Terraquilia Handball Carpi: Jurina, De Giovanni, Malagola, Guarisio, Polito 1, Nocelli 2, Pivetta 6, D’Angelo 3, Castillo 3, Leonesi, Cuzzi, Beltrami, Venturi 5, Bosnjak 8. All. Ilic

Città Sant’Angelo: Colleluori, Mariotti, Facchini 1, Presutti 2, Pieragostino 1, Ciarrochi, Pizarro 11, Florindi 1, Martellini 4, Menna, Remigio 3, Rigante, Gabriele 2, Colleluori, D’Agostino. All. D’Arcangeli

ARBITRI: Iaconello-Iaconello

ALTRI RISULTATI

Romagna vs Bologna 21-22

CLASSIFICA

Terraquilia Handball Carpi 15

Città SAnt’Angelo 6

Romagna 6

Bologna 3

Authors

*

Top