AM | Romagna stecca ancora, alla Cavina passa il Bologna 21-22

Romagna – Bologna 21-22 (8-12)

Romagna: M. Rossi, D. Rossi 3, F. Tassinari 2, D. Bulzamini 4, Cavina, Ceroni 1, Mat. Folli, Dall’Aglio 1, Ceso 5, Resca 5, Nardo, Garavina, Man. Folli, 12° Sami. All. Do. Tassinari.

Bologna: Leban, Garau 4, Gherardi 6, Savini 2, Argentin 1, M. Tedesco 4, De Notariis 2, Racalbuto 2, Bonassi 1, Santolero, Mula, Bazzani, Cacciari. 12° El Hayek. All. G. Tedesco.

Arbitri: Visciani – Busalacchi

La squadra di Tassinari perde la sua quarta partita delle ultime cinque giocate e conferma di essere in evidente difficoltà. Il match col Bologna doveva servire a cancellare la brutta sconfitta di Città Sant’Angelo, ma in campo la reazione non si è vista, se non nel disperato assalto finale. I bianconeri, privi di Gianni Bulzamini, si sono svegliati quando ormai la partita sembrava chiusa, ma senza però completare l’opera. La difesa è apparsa ancora la brutta copia di quella degli anni scorsi e l’attacco ha avuto le polveri bagnate con errori grossolani davanti al portiere avversario, specialmente nel primo tempo. La partita era iniziata subito in salita (2-6 dopo venti minuti) col Romagna che era incapace di attaccare la difesa avversaria. I bianconeri nonostante tutto sprecavano il pallone per andare a -1 e il finale era tutto rossoblù (8-12 all’intervallo). Sul 14-20 a 13’ dalla fine la partita sembra chiusa, ma un paio di palloni persi malamente dal Bologna rimettono in partita il Romagna che questa volta sembra crederci. L’incredibile parziale di 6-0 in 6 minuti (3 reti di Ceso e quella del pareggio con Davide Bulzamini in inferiorità numerica) riporta il punteggio in equilibrio. Il Romagna spreca per tre volte la palla del sorpasso e allora Bologna con Garau torna in vantaggio su rigore. Pareggia Ceroni quando restano meno di trenta secondi, ma il Romagna si fa cogliere impreparato nell’ultima difesa e Garau firma la condanna a due secondi dalla fine.   

Ufficio stampa Romagna Handball

Authors

*

Top