NEWS | Le decisioni del consiglio federale di domenica 9 aprile

Il Consiglio Federale della FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball) si è riunito oggi, alle ore 13:45, al Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, a Roma. Oltre ai membri del Consiglio presenti, invitati a partecipare Daniele Sonego e Mario Turato.

Ad anticipare la riunione, si è tenuto – sempre alla Cecchignola – un incontro dei tecnici di area, alla presenza dei Responsabili Nazionali maschile e femminile, Giuseppe Tedesco e Liliana Ivaci, orientato all’attività che si concluderà quest’anno con il Trofeo delle Aree e alla creazione di una rinnovata programmazione per il futuro.

In apertura di riunione del Consiglio Federale è stato preso in esame, in primo luogo, il tema della formazione e della Commissione Nazionale Allenatori. Il responsabile nazionale, Domenico Tassinari, intervenuto nell’ambito della riunione, ha relazionato in merito alla necessità di una riorganizzazione dei corsi per allenatori e dei ruoli delle figure tecniche. Tassinari ha inoltre sottoposto al Consiglio – che ha approvato – la struttura della Commissione Nazionale Allenatori, così composta: Gian Mario Pittorru, Mario Gulino, Luciano Bartolini, Vladimir Brzic e Andrea Ceciliani.

Per ciò che riguarda il campionato di Serie A Maschile, il Consiglio ha definito il criterio di individuazione della sede della eventuale gara-3 di finale Scudetto, in programma nella giornata di martedì 30 maggio. La sfida si disputerà in casa della finalista che, nei primi due incontri della serie, avrà maturato la migliore differenza reti; in caso di ulteriore parità, varrà il criterio del maggior numero di reti segnate in trasferta nella serie, seguito, in situazione di persistente parità, dal sorteggio.

Il Consiglio Federale ha inoltre stabilito che le procedure speciali relative ai Play-Off Scudetto – previste nell’ambito del Vademecum 2016/17 – saranno valevoli per la sola gara-3 della serie di finale.

Nota della Redazione di PallamanoItalia: “Per quanto riguarda il punto di cui sopra, relativo alle ‘procedure speciali’, queste imponevano alle gare dei PlayOff (semifinali e finale scudetto) designate per eventuali dirette TV oppure dirette su PallamanoTV la presenza di un impianto da almeno 1000 posti a sedere, con doppia tribuna e sole linee da pallamano. Fasano e Bolzano infatti negli ultimi 2 anni hanno dovuto disputare tali gare (nella scorsa stagione solo la finale scudetto) rispettivamente a Conversano ed al PalaResia di Bolzano. Con l’abolizione di qualunque vincolo eccezion fatta per Gara-3 di finale, dunque, qualsiasi impianto potrà essere utilizzato: si potrà quindi regolarmente giocare alla “Zizzi” di Fasano, così come al PalaGasteiner di Bolzano, alla Vallauri di Carpi e così via per qualsiasi altra possibile semifinalista o finalista scudetto. Solo l’eventuale ‘bella’ in finale andrà giocata in un impianto che segua le procedure speciali.”

Relativamente ai Campionati Nazionali, è stato fissato al 15 maggio prossimo il termine ultimo per la presentazione delle domande di reintegro da parte dei club.

Il Presidente Loria ha poi comunicato ai membri del Consiglio la partecipazione da parte della coppia arbitrale Simone Zendali – Stefano Riello al corso IHF nell’ambito del Global Referee Training Programme in Bulgaria e del tecnico Luca Galluccio all’EHF Young Coaches Workshop in Polonia.

Per quanto concerne l’attività delle Squadre Nazionali, è stata deliberata la programmazione imminente delle formazioni azzurre femminile e U17 maschile di Beach Handball, che si raduneranno entrambe a Grosseto e rispettivamente nei periodi 17/19 e 17/20 aprile.

Per ciò che riguarda l’Attività Territoriale, sono state effettuate le seguenti nomine:

Delegato FIGH Valle d’Aosta: Simone Lugli
Delegato FIGH Abruzzo: Enio Remigio
Delegato FIGH Molise: Marco D’Angelo
Delegato FIGH Basilicata: Gennaro Santoro
Delegato Provinciale FIGH Verona: Ivano Della Gatta
Delegato Provinciale FIGH Vicenza: Marco Turbian
Delegato Provinciale FIGH Padova: Mauro Marchionni
Delegato Provinciale FIGH Venezia: Claudio Morandin
Delegato Provinciale FIGH Treviso: Paolo Ballarotto
Delegato Provinciale FIGH Belluno: Edmondo Ortese

Si è poi proceduto a istituire una Commissione di Studio che opererà per la revisione delle carte federali, presieduta da Ralf Dejaco e coordinata dall’avvocato Giovanni Fontana.

Dopo aver esaminato un lunga serie di altri temi di carattere organizzativo e amministrativo e aver assunto le relative delibere, il Consiglio ha terminato i lavori alle ore 17:45.

Ufficio Stampa F.I.G.H.

Authors

3 Comments

  1. test said:

    gara 3 di semifinale scudetto deve essere a campo neutro come da disposizioni vademecum 2016/17.
    credo sia una violazione seria….cosa ne pensate?
    quindi il vademecum è pura formalità e può essere variato con una semplice riunione del consiglio federale?

  2. gino said:

    Cambiate le regole in corsa, dopo i sorteggi!!!, non una bella vetrina (vero vice presidente vicario?). Vogliamo migliorare la pallamano e poi li faccimo giocare nelle palestrine di scuola??? (fasano, bozen che fa 50 spettatori, carpi)
    comissione tecnica presiduta dal vecchio tasso con brzic (nessuna società lo vuole più), guzzone (con tasso nell’epoca preistorica e società enna inesistente), il sardo ( famose le spiaggie meno la pallamano) ,Bartolini (mai allenato) Ceciliani ( vabbè).
    Ps: prima lezione tecnica verrà spiegato come marcare a uomo l’argentino del città sant’angelo ??
    Questa è la pallamano italiana disse Zupo.

  3. Vivalitalia said:

    Il CONI deve intervenire, la commissione tecnica se è un comunicato del 1987 va bene, altrimenti è una vergogna

*

Top