Mercato AM | Bressanone si svela: l’austriaco Kramer in panchina e Castro ala destra

Tante sono state le voci che si sono sovrapposte nelle ultime settimane riguardo alla situazione dell’SSV Bressanone. Dopo la rivoluzione nel direttivo societario completata quest’anno, lo storico club altoatesino ha promesso di voler tornare a volare alto dopo una stagione ricca di sfortuna, infortuni e defezioni che ha visto la squadra biancoverde di Kokuca chiudere nella Poule Retrocessione.

Proprio Filiberto Kokuca non sarà più l’allenatore degli altoatesini: tramite il quotidiano in lingua tedesca “Dolomiten” il Presidente di sezione Werner Wieland ha tracciato il quadro della situazione, annunciando importanti novità. “Con Kokuca – commenta Wieland – avevamo un contratto di un anno che abbiamo deciso di non prolungare. Siamo stati contenti di ‘Pippo’ con un finale di stagione in crescendo ma abbiamo voluto cambiare linea.” Le voci parlano di un ritorno di Filiberto Kokuca a Cologne, dove ha allenato lo scorso anno.

In panchina con Bressanone ci sarà l’austriaco Rene Kramer: 48 anni, proviene da Bruck an der Mur ed è in possesso dell’EHF Master Coach. Ha allenato nel club del suo paese natale, col quale ha vinto anche da giocatore due titoli austriaci nel 1998 e 1999 e del quale dal 2010 è direttore sportivo. “I contatti con Kramer – prosegue il Presidente Wieland – sono iniziati grazie a Michael Niederwieser. Con Kramer vogliamo dare il via ad una nuova linea, una nuova primavera per la pallamano a Bressanone.”

Novità non solo in panchina. Dopo l’ingaggio di Andrea Basic, la società altoatesina ha coperto anche il ruolo dell’ala destra, assicurandosi le prestazioni dell’italo-argentino Mariano Castro. “Abbiamo ingaggiato Mariano Castro – annuncia Wieland – È un’ala destra di 24 anni e non ha mai giocato in Italia. Ha militato nelle selezioni nazionali giovanili dell’Argentina. Non è un fuoriclasse assoluto ma certamente assieme a Silas Oberrauch coprirà il ruolo di ala destra sul quale ad oggi avevamo soltanto un giocatore.”

di Luca Zadra

Authors

2 Comments

  1. Cembro said:

    Niente Iballi che rimane a Conversano, dove ha firmato anche Stabellini si profila squadrone per il Tara

    • MadSka said:

      Beharevic, Stabellini, Iballi… e lo straniero?? A questo punto Dedovic e di troppo e a Conversano serve un mancino…

      Con questi stravolgimenti Conversano si candida alla grande a posizioni alte per la prossima stagione…

*

Top