AM: Dossobuono KO nella tana del Carpi

DossobuonoCarpi. Esordio a dir poco ostico – ma lo si sapeva in partenza – per i ragazzi dell’Olimpica Dossobuono contro la corazzata Terraquilia Carpi, sicuramente una delle formazioni più attezzate per la vittoria finale del campionato di serie A 2014-2015 e fresca vincitrice della Supercoppa italiana contro i campioni d’Italia della Junio Fasano. Finisce con il punteggio di 36-17 per i padroni di casa una partita che, in pratica, non ha mai avuto storia.

LA PARTITA. Gara subito in salita per i veronesi che dopo dieci minuti si trovano già sotto per 7-1. I ragazzi di mister Jasarevic comunque non demordono e cominciano a giocare con maggior velocità, anche se in cinque minuti sbagliano ben tre rigori che avrebbero potuto accorciare ulteriormente il divario e magari riaprire, in parte, il match. A fine del primo tempo la partita però è già segnata visto che il parziale dice: Carpi 17, Dossobuono 6.

Nulla cambia nel secondo parziale: i padroni di casa, trascinati da Di Matteo e con una difesa arcigna, consentono ben pochi spazi al volonteroso Dossobuono. A metá della ripresa il risultato è di 24-12. Le azioni dei veronesi si infrangono contro la difesa del Carpi ottimamente disposta; nonostante tutto la volontà dei ragazzi di mister Jasarevic è encomiabile. Nonostante il notevole divario tecnico e di esperienza, capitan Furlan e compagni onorano l’impegno e non smettono di giocare fino al fischio finale. Carpi si è dimostrata squadra tosta, forte in tutti i reparti e soprattutto formata da giocatori di esperienza che, davanti all’assoluta inesperienza dei ragazzi dell’Olimpica, hanno potuto controllare abbastanza agevolmente la partita dal primo all’ultimo minuto.

COMMENTI FINE PARTITA. Questo il commento di Fiorenzo Nordera (Dirigente Olimpica Dossobuono): “Nulla da dire ai ragazzi: hanno onorato al massimo il proibitivo impegno contro un Carpi a tratti travolgente. Il Carpi ci ha surclassato specialmente da punto di vista fisico: giocatori con esperienza internazionale hanno avuto vita abbastanza facile contro i nostri che erano all’ esordio assoluto nella massima serie. Nonostante tutto c’è da applaudire l’intraprendenza dei nostri che dopo un inizio traumatico hanno piano piano iniziato a giocare e a sviluppare il loro gioco. Purtroppo abbiamo sprecato parecchie occasioni per precipitazione, inesperienza e per la bravura del portiere locale Di Marcello. I complimenti finali degli avversari, per alcune nostre giocate, ci hanno fatto davvero molto piacere. Possiamo solo che migliorare anche se, è evidente, non sono queste le partite che dobbiamo vincere”.

Terraquilia Carpi – Olimpica Dossobuono 36-17 (p.t. 17-6)
Terraquilia Carpi: Malavasi, De Giovanni, Di Marcello, Beltrami 4, Carrara, D’Angelo 1, Di Matteo 8, Giannetta 3, Molina 6, Opalic, Pieracci, Tojcic 4, Vaccaro 7, Ceso 5.
All: Davide Serafini
Olimpica Dossobuono: Andriolo, Dalla Via, Signorini 1, Peretti, Bennati 1, Zattarin 2, Dalla Vecchia 4, Nocerino 3, Bunea, Ballardini 1, Piletti 2, Perazzoli 2, Furlan, Bonato 1.
All: Admir Jasarevic
Arbitri: Arsene – Anastasio

Comunicato Stampa Pallamano Dossobuono

Tags

5 Comments

    • bologna said:

      @GIRONE A – secondo me l’ottica della tua affermazione è sbagliata. Secondo me sarebbe piu corretto dire che Carpi è l’unica squadra di seria A1 in un girone di squadre di serie A2 / B…

    • ferri said:

      stesso risultato del cologne anche loro da serie b?
      Ha ragione bologna , togli fasano bolzano e carpi le altre sono tutte da serie b

      • GIRONE A said:

        Beh ma chi sta parlando di Cologne? Purtroppo c’è troppa differenza in alcuni match! punto

*

Related posts

Top