Coppe Europee, 2 italiane su 8 iscritte: sono Salerno e Bolzano al Round1 di EHF Cup

Saranno due le formazioni italiane fra maschile e femminile a scendere in campo nelle coppe europee 2017/2018. Si tratta di SSV Bozen nel maschile e Jomi Salerno nel femminile. Sulle otto aventi diritto dunque soltanto le due formazioni Campioni d’Italia calcheranno i parquet europei quest’anno ed entrambe partiranno dal primo turno di EHF Cup.

Nella giornata di lunedì infatti la EHF ha provveduto a pubblicare i seedings delle varie coppe europee: per quanto riguarda l’SSV Bozen, gli altoatesini sono stati inseriti nella seconda fascia del primo turno dove affronteranno con gare di andata e ritorno una fra le seguenti formazioni, tra le quali figurano nomi illustrissimi. Sono Dubrava (CRO), Benfica (POR), Handball Elite (NOR), Zaporozhye (UKR), Praga (CZE), Valur (ISL), Maccabi (ISR), West Wien (AUT), Bocholt (BEL), Vojvodina (SRB), Dikeas (GRE), Besa Fam Gas (KOS), Kras/Volendam (NED), Esch (LUX) e Pölva Serviti (EST).

Per quanto riguarda la Jomi Salerno situazione identica a quella di Bolzano nel maschile. Primo turno in vista per le salernitane che sono state inserite nella seconda fascia del Round 1: gare di andata e ritorno decreteranno il passaggio al secondo turno e l’avversaria sarà una fra Silkeborg-Voel (DEN), Blomberg-Lippe (GER), Dijon Bourgogne (FRA), Vaci NKSE (HUN), CSM Roman (ROU), Byasen Handball (NOR), Ankara (TUR), Lugi (SWE), Lubin (POL), Bera Bera (ESP), ZRK Medicinar (SRB), Brühl (SUI), Slavia Praga (CZE), Galychanka (URK).

I sorteggi per entrambe le competizioni sono previsti fra una settimana, martedì 18 luglio a Vienna.

Con la collocazione delle due squadre nel primo turno di EHF Cup sorge un problema non di secondaria importanza per la stagione in vista. Secondo quanto anticipato dalla FIGH ed anche nel Vademecum 2017/18, nella giornata di sabato 9 settembre era previsto un “Handball Day” con la disputa delle due Supercoppe italiane (maschile e femminile). In quel weekend tuttavia Bolzano giocherà la gara di ritorno (andata il 2/9 e ritorno il 9/9 per gli altoatesini), mentre Salerno giocherà la gara di andata (andata il 9/9 e ritorno il 16/9 per le ragazze salernitane). Una situazione che complica la collocazione delle Supercoppe, a meno che entrambe le compagini non si accordino con i rispettivi avversari per disputare la doppia gara nello stesso weekend ovviamente diverso da quello del 9 settembre. Un incastro difficile ma non impossibile: con il campionato di Serie A maschile al via il 16 settembre tra l’altro la sistemazione dell’evento prima della stagione diventa davvero difficile.

di Luca Zadra

Authors

15 Comments

  1. Italiaforza said:

    Ma ti pare che perdevano l’occasione di autoassegnarsi contributi per fare le pseudocoppe?

  2. FASANESISSIMO said:

    E che gliene frega a loro? Si vendicheranno mettendo le supercoppe di mercoledi tanto giocano in casa
    Speriamo che la JUNIOR FASANO non si presenta tanto la multa costa quanto la trasferta AHAHAHAHAHAHAH se la giocassero da soli la coppetta

    • Mesozoico said:

      Scusami ma che discorsi fai? L’anno scorso ricordo una Supercoppa mercoledì 7 dicembre a Fasano. La situazione sarebbe esattamente la stessa, stai criticando una cosa che lo scorso anno ti ha fatto più che comodo. Imbarazzante. E secondo il tuo discorso Bolzano lo scorso anno non avrebbe dovuto presentarsi lasciandovi “giocare da soli la coppetta”.. Tu stai male veramente!

    • Madska33 said:

      Ma ancora lo fate parlare a questo?? Una sottospecie di ultras rigettato del calcio e rifugiatosi in uno sport di cui non conosce nemmeno le regole?? La sua squadra, con la quale si riempe tanto la bocca, non ha ancora capito che le coppe europee sono un DOVERE e come tale, da ONORARE… le società che non rispettano i doveri acquisiti sul campo andrebbero bannate da questo sport… e per squadre come queste che il nostro sport non otterrà mai visibilità… vogliono lo scudetto sul petto, ma fuori dai confini nazionali, tutte pecorelle… onore a Bolzano che almeno ci prova… non mi stancherò mai di dirlo, chi non ha soldi e sponsor, farebbe bene a ridimensionare i propri obbiettivi.. non si deve allo scudetto, se non si vogliono fare le coppe europee, si ruba solo psazio e opportunità agli altri..

      • DOMENICO ANCONA said:

        ti ricordo che IL FASANO e’ stata l’ultima squadra a partecipare il 2014 alle prequalificazioni in champions leaque e che lo stesso anno partecipo’ alla EHF CUP ,io non sto a criticare le altre societa’ se partecipa no o meno ,nessuno toglie spazio a nessuno ,il nostro se non lo sai e’ solo un problema di struttura e non economico poi se vuoi parlare di regola fai riferimento al sottoscritto e non ti agitare bannandoti la testa

        • mario said:

          solite chiacchiere….che vengano da sud est oest o nord…..tutti giustificano tutti criticano gli altri….e il risultato non cambia: niente eravamo niente siamo niente saremo

          • Girl said:

            Dobbiamo essere realisti, nessuna società italiana è in grado o interessa a partecipare alle coppe. Bozen e Salerno lo fanno per motivi politici ben chiari.
            Spero se ne rendano conto i nuovi consiglieri soprattutto quelli che non hanno idea cosa sia una società di serie A 1

          • Vito said:

            @Girl
            Veramente Salerno ha sempre partecipato alle coppe….motivi politici??? Are you sure ???

      • Tifoso Junior said:

        La Junior Fasano è stata l’ultima squadra italiana a fare la Champions League.
        Il 7 dicembre 2016 era un prefestivo.
        Tutto il resto sono chiacchiere di chi vuole distruggerci.

  3. mario said:

    che vergogna e poi parlano e scrivono di pallamano siamo peggio del niente.

  4. Daniele Battistoni said:

    Allora fatemi capire… Se Bolzano non si iscrive alle coppe europee è una vergogna perchè Podini parla tanto di crescita e poi non fa le coppe, se invece si iscrive (al contrario di chi ha millantato fino a ieri di fare SEMPRE le coppe) lo fa solo per autoassegnarsi i contributi e si vendicheranno mettendo le supercoppe il mercoledì ecc…. Sbaglio o a prescindere Bolzano verrà criticato e insultato? Sembrare un certo personaggio che parla di regime e che spero vivamente Fasano rinneghi perchè gli sta rovinando la faccia…

    • MadSka33 said:

      Makkè lo dicono loro stessi “a Fasano siamo zingari”… “Fasanesi, una faccia una razza” si sarebbe detto in alti tempi… Non lo capiranno mai che Roman Black&White li sta facendo diventare la vergogna della pallamano italiana…

      • Tifoso Junior said:

        La faccia bisogna averla, tu ne hai una o ti nascondi dietro agli pseudonimi come quelli che si vergognano di quel che sono? Chi parla di razza del resto è il primo razzista.
        L’attaccamento alla città che abbiamo a Fasano e alle sue squadre gli altri nemmeno lo possono capire, sì siamo zingari embè? Fasano per noi viene prima di qualsiasi altra cosa e se non vi sta bene non ci importa

  5. Marco Trespidi said:

    Credo che il punto non sia il Bolzano o il Fasano, a parte le idiozie del solito noto decerebrato, bensì come nell’anno della svolta si sia raggiunto il minimo storico di partecipazioni alle coppe. Le due cose non sono legate dato che non vedo che responsabilità abbia la federazione ma di certo fa pensare : è come se il segnale di rinnovamento che la federazione sta cercando di dare vada in senso diametralmente opposto alle scelte die club.
    Altra cosa secondo me gravissima è non aver nemmeno consultato il calendario internazionale prima di stabilire la data della Supercoppa. Con le conseguenti problematiche dovute alle polemiche infinite che nasceranno ora dato che si dovrà trovare un accordo coi club per lo spostamento.

  6. gino said:

    speriamo che il vice presidente non accetti il doppio incontro in Islanda così da impedire ai suoi 50 spettatori di vedere la ehf cup.

*

Top