A2M | Handball Messina, non basta il carattere contro l’Haenna

EXPLORER INFORMATICA Handball Messina – Haenna 19-25 (9-10)

Messina: Catalin, Costarella 7, Minissale 5 (k), Zaia 2, Pispisa, De Salvo, Freni 3, Gentile, Lombardo, Russo, Zagarella, D’Arrigo, Balsamo, De Domenico 2. All. Tommaso D’Arrigo.

Haenna: Messina, Scinea, Guarasci 2, Rosso 2, Larice Salv. 3 (k), Larice Sav. 3, Russo 2, Quattrocchi 1, Serravalle 1, Bongiovanni, Mizzani 4, Sottile, Russello 7, Sardo. All. Giummulè.

Una coriacea Handball Messina disputa una prestazione di carattere contro il forte Haenna nella “prima” casalinga nel campionato di serie A2 maschile. Il 25 a 19 maturato sul parquet del Pala Mili non deve portare a facili conclusioni. I ragazzi di coach D’Arrigo hanno tenuto testa per tutti i sessanta minuti di gioco al sette ospite cedendo soltanto nelle fasi finali. Prova corale di buon livello con un Catalin che tra i pali trasmette sicurezza, una organizzazione di gioco che ha mostrato consistenti progressi sia nella fase difensiva che nella costruzione delle azioni in attacco. Note positive arrivano anche dai giovani che vanno prendendo sempre più confidenza con la nuova serie. I tre gol di Freni accompagnati da una costante applicazione anche in termini di sacrificio in campo sono un segnale prezioso in prospettiva futura. Primo tempo sul punto a punto con capitan Minissale e compagni costretti a inseguire ma sempre in partita. Vantaggi contenuti in uno-due lunghezze con Messina che è lì e ci crede tanto da andare all’intervallo in ritardo di una sola marcatura (9-10). 

Un equilibrio di valori che continua anche nella ripresa con Messina che impatta dopo pochi secondi con Freni (13-13) e non molla anche dopo il nuovo mini break ospite (15-18). I ragazzi di D’Arrigo si portano a un passo dall’aggancio (17-18), poi un paio di occasioni non gestite al meglio spianano la strada all’ultimo strappo ennese che stavolta si rivela decisivo. 

Soddisfatto al termine dell’incontro l’allenatore dell’Handball Messina per la prova della sua squadra. “Sono molto contento della prova dei ragazzi, hanno messo in pratica sul campo quello che avevo chiesto in settimana. Una prova di grande determinazione ma anche qualità di gioco contro un avversario di qualità e lo ha fatto vedere anche oggi”. D’Arrigo prosegue poi nella disamina. “Non era facile affrontare l’Haenna dovendo peraltro rinunciare a un elemento come Abbate che sappiamo bene quanto sia importante per i nostri equilibri di squadra. Abbiamo saputo mettere da parte le difficoltà di questo tipo di match, compresa l’emozione per l’esordio casalingo. Siamo sempre rimasti attaccati nel punteggio, soltanto nei minuti conclusivi è subentrata un po’ di stanchezza che l’Haenna ha saputo ben sfruttare per allungare le distanze. Ma, risultato a parte, sono contento di quello che ho visto e se giochiamo anche le prossime partite con questa mentalità credo che possiamo costruire qualcosa di buono in questo campionato”.

UFFICIO STAMPA HANDBALL MESSINA

Authors

*

Top