MHC, l’Italia batte la Francia, poi rivincita transalpina nella finalina

- Scritto il 15 febbraio 2014 -

Si chiude con un doppio confronto con la Francia l’11º MHC per la nazionale Under 18 italiana. I ragazzi guidati da Ghedin hanno giocato le ultime due partite contro i transalpini: il primo match, valevole come ultima tappa del girone, ha visto prevalere gli azzurrini. Primo parziale vinto nettamente dall’Italia che haItalia Francia U18 poi pareggiato il secondo e perso di misura il terzo tempo, conquistando comunque la vittoria finale sul 20-18, portando a casa così 3,5 punti sufficienti a piazzarsi al quinto posto finale.

Italia che ha dunque avuto accesso alla finale 5-6 posto proprio contro la Francia, classificata sesta: nell’ultimo incontro della manifestazione, i francesi si sono presi la rivincita ma gli azzurri non hanno demeritato. Primo parziale del match combattuto ma dopo 15′ è avanti la Francia 5-6; nella parte centrale del match fanno la differenza i francesi che piazzano un sonoro 3-9 che ipoteca la vittoria. Nell’ultimo parziale la Francia gestisce e l’Italia si porta a casa il parziale 8-7: non basta tuttavia per recuperare il gap maturato in precedenza; finisce 16-22 per i francesi.

Italia – Francia 20-18 (9-6; 6-6; 5-6)
Italia: Randes, Agosti, Bonassi 5, Fantinato, Bettini 1, Hellweger, Aragona 7, Foglia, Bragato, Miori, Bortolot, De Biasi 1, Lorusso, Penn 1, Bacher 1, Marino 4. All: Fabrizio Ghedin
Francia: Williams 2, Camara, Maguy 3, Castro 2, Damiani 1, Dourlens, Kempf, Legras 3, Mathias, Guegan 1, Padolus, Mapu, Carpentier 1, Correia 3, Obin 2. Al: Pascal Person
Arbitri: Bulbuloglu (TUR) – Topal (TUR)

La classifica finale dell’11th MHC Championship:

Egitto 32.5, Tunisia 26.5, Turchia 20, Montenegro 19.5, Italia 15, Francia 14, Libia 6.5, Cipro 6

Finale 5°-6° posto
Italia – Francia 16-22 (5-6; 3-9; 8-7)
Italia: Randes, Agosti 1, Bonassi 2, Fantinato, Bettini 1, Hellweger, Aragona, Foglia 1, Bragato, Miori 4, Bortolot, De Biasi, Lorusso, Penn 6, Bacher 1, Marino. All: Fabrizio Ghedin
Francia: Williams, Camara 5, Maguy 4, Castro 1, Damiani 1, Dourlens, Kempf 6, Legras, Mathias, Guegan, Padolus, Mapu 3, Carpentier 1, Correia, Obin 1. All: Pascal Person
Arbitri: Cherif (TUN) – Mohamed Bilel (TUN)

di Luca Zadra

L'Autore dell'articolo

Vive a Pressano, paesino di ca. 500 abitanti molto legato alla pallamano, disciplina alla quale si affeziona particolarmente, appassionandosi col passare degli anni. Oggi è redattore di PallamanoItalia, oltre che Addetto Stampa della Pallamano Pressano e collaboratore con alcune testate locali.

11 Commenti in "MHC, l’Italia batte la Francia, poi rivincita transalpina nella finalina"

  1. @PROGRAMMATORE 19 febbraio 2014 alle 16:00 · Rispondi

    In te programmatore vedo tanta contraddizione: prima scrivi che per certi ruoli dell’attuale under 18 bisogna programmare l’inserimento nella nazionale senior, poi scrivi che un atleta dai 14/18 anni cambia e visto che molti under 18 sono ancora diciassettenni potrebbero cambiare e quindi un probabile inserimento potrebbe non dare i risultati sperati, come dici tu. Quindi i tuoi programmi stanno per essere oscurati perchè senza fondamento e perciò non utili a nessuno e solo denigratori nei confronti di ragazzi che hanno tantissimo tempo per crescere sotto ogni aspetto anche quello atletico tu invece…. P.S. hai ragione quando dici che i nostri (ma chi sei? NOSTRI? Sicuramente qualcuno vicino alla pallamano, ma che è rimasto a casa) ragazzi non danno un contributo decisivo giocando solo gli ultimi 10/15 minuti, ma io vado oltre: se sono stati convocati in caso di necessità tecniche sarebbero pronti ad entrare anche ad inizio partita perchè a disposizione del mister a te questo piacere o è stato negato o non lo hai mai avuto

    • programmatore 20 febbraio 2014 alle 10:39 · Rispondi

      Mi chiedo in base a quali elementi ti sei convinto che sono uno dei giocatori non convocati… bo ne gira di gente strana

Lascia un Commento