L’Elite 2011/2012 è pronta ai nastri, ecco la panoramica sulle squadre

- Scritto il 16 agosto 2011 -

L’Elite è ai nastri di partenza. Un mese o poco più ed inizieranno gli scontri ufficiali per i trofei che contano, escludendo tutti i tornei prestagionali che molte squadre stanno già affrontando. La sagoma delle squadre comincia a distinguersi nel tumulto dei trasferimenti estivi, ed è dunque tempo di tracciare una linea guida per dare un’occhiata con la lente di ingrandimento ad ogni formazione. Ecco quindi una panoramica sulle squadre, aggiornate al 15/08.

Pallamano Ambra

Allenatore: Roberto Morlacco (nuovo)
Chi viene e chi va:
Tutti confermati in casa Ambra, dove la corazzata guidata da Bossi verso l’Elite sarà al completo in campo per questa stagione. Importante cambiamento a livello della panchina, dove Roberto Morlacco ha preso il posto di Marco Bossi. Due innesti di livello rinforzeranno invece la squadra, che “punta alla metà della classifica”, come dichiarato da Pietro Conforti: si tratta di Alessio Bisori e Pierluigi Di Marcello, rispettivamente centrale e portiere nazionali.
Inizio preparazione: 16 agosto
Commento di PallamanoItalia:
La squadra toscana aveva già un organico solido e forte lo scorso anno formato da ottimi elementi come Dei, Carmignani e Buffa, assieme a giovani molto ben promettenti. Se a questa rosa già di per se competitiva aggiungiamo un portiere che può fare la differenza e il centrale della nazionale, possiamo intuire come gli obiettivi dichiarati di metà classifica possano essere decisamente alla portata. Forse il team allestito per Morlacco non potrà raggiungere le corazzate come Bolzano, ma i risultati potranno sicuramente essere positivi e soddisfacenti.

Luciana Mosconi Ancona

Allenatore: Andrea Guidotti (confermato)
Chi viene e chi va:
Nessuna partenza, nessun arrivo. La rosa ad oggi è esattamente quella dello scorso anno, con la forumula giovani+veterani che da tempo si vede ad Ancona, mix che si è spesso rivelato vincnte. Alla rosa dello scorso anno si aggiungono un paio di giovani del vivaio e provenienti dalla ormai ex-squadra di A2 che non sarà iscritta il prossimo anno.
Inizio preparazione: 18 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Tutt’oggi senza ulteriori rinforzi, la squadra marchigiana potrà comunque contare sull’esperienza di alcuni elementi in rosa e da tempo in terra dorica; l’esperienza degli elementi in questione potrà fare la differenza nella lotta per la salvezza, obiettivo dichiarato dalla società. Il campionato dei dorici non sembra essere tutto in discesa, ma la commistione di nuove leve e giocatori di esperienza che la squadra di Guidotti propone può sì subire la maggior compattezza di alcune formazioni, ma può anche dare quella marcia in più negli scontri chiave come è stato lo scorso anno in A1.

Bologna United

Allenatore: Beppe Tedesco (confermato)
Chi viene e chi va:
Estate movimentata quella che sta passando la società felsinea. L’esodo dalla casa rossoblù è stato massiccio. Ufficiali sono le partenza di Volpi, Bisori, Venturi, Doldan, Resca, Pivetta, Santilli e Pettinari mentre ufficiosa è quella di Norberti. Restano comunque a Bologna elementi già in prima squadra lo scorso anno come Bar, Montalto, Provvedi, Bellotti e Pesaresi mentre di altri giocatori come Fantuzzi non si conoscono ancora le posizioni ufficiali; Zaniboni, operato al ginocchio, sarà out per molto. La squadra si baserà comunque in gran parte sui giovani, aspettando qualche piccolo movimento sul mercato che se ci sarà avverrà nei prossimi giorni. Già rossoblù è Pisani, centrale ex-Secchia, mentre sembra imminente il ritorno di Miodrag Kazic (ala dx).
Inizio preparazione: 18 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Dopo tutti questi addii, sembra davvero difficile poter immaginare Bologna difendere il proprio ruolo di vicecampione d’Italia. Ci sono ancora elementi di spessore in rosa e la qualità del settore giovanile felsineo sarà sicuramente presente e potrà essere mostrata in campo, ma il livello di altre squadre non sembra poter lasciare speranze di scalata alle prime posizioni. Obiettivi della stagione comunque alla portata, considerando la presenza in rosa dei vari Bar, Kazic, Montalto e molti altri giocatori ben noti, che possono fare la differenza in ogni singolo match.

SSV Bozen

Allenatore: Nikola Milos (confermato)
Chi viene e chi va:
L’armata biancorossa è pronta ad iniziare la prossima stagione al top. La Loacker ha perduto una parte della sua anima altoatesina viste le partenze -soprattutto per motivi di studio- di Dollinger, Pobitzer, Steiner e Oberkofler;  a questi si aggiunge Querin che ha sciolto il contratto coi biancorossi. Niente paura, perchè a rimpiazzare tutti questi elementi arrivano alcuni degli assi della pallamano italiana. Radovcic (ala sx), Maione (pivot), Volpi (tsx) e Gaeta (tdx) saranno infatti in maglia biancorossa per la prossima stagione. Non è finita, perchè arriva anche Dean Turkovic, terzino sinistro abile in più ruoli che rimpiazzerà Volpi nel periodo di convalescenza. Confermati il tecnico Milos, Mario Sporcic, Carapina e altri elementi dello scorso anno come Innerebner, Widmann, Waldner, Obrist e Pircher. Secondo portiere sarà Andergassen, dall’U18.
Inizio preparazione: 1 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Rinforzi da urlo in casa Bolzano. In ogni ruolo la squadra di Milos ha uno dei migliori giocatori in circolazione in Italia. Detto questo, è facile intuire come la corazzata altoatesina possa contendersi lo scudetto 2011/2012.

Forst Brixen

Allenatori: Michael Niederwieser – Hubert Nössing (confermati)
Chi viene e chi va:
I cambiamenti in casa Forst riguardano solo gli stranieri. Via Scepanovic e Radukic, arrivano Aljosa Stefanic (tdx) e Mirko Nikolic Kajic (tsx-centrale), entrambi con esperienze di Coppe Europee e annunciati come ottimi difensori. Evitato l’addio di Kovacs (per intraprendere la carriera di pilota d’aereo), la Forst perderà Da Rui che in novembre partirà per l’Australia e giocherà i primi mesi con l’Eppan in A2.
Inizio preparazione: 26 luglio
Commento di PallamanoItalia:
Ad una rosa già massiccia e con molte qualità vengono innestati due elementi di esperienza. Il punto di forza dei brissinesi l’anno prossimo sarà sicuramente la difesa: se le potenzialità dei due nuovi stranieri verranno confermate, con Michaeler in porta e con una difesa schierata con giocatori come Dejakum, Stuffer, Stefanic e Nikolic-Kajic sarà sicuramente dura passare. Come ha detto Nössing qualche settimana fa, Bressanone punterà a fare un campionato di media classifica, pronostico che si ben addice alla squadra altoatesina.

HC Conversano

Allenatore: Pino Fanelli (nuovo)
Chi viene e chi va:
Ricambio generale in casa Conversano. Dalla casa pugliese partono Maione, Radovcic e Gaeta. Anche a livello di dirigenza subentra una nuova figura come Direttore Generale, il dott.Gianluca Trisolini, con esperienze da dirigente in altri sport. Per quanto riguarda la rosa, tendenza all’addio anche per Filipuzzi. Restano gioielli come i due portieri Tsilimparis e Jurina e l’italo-uruguayano Marrochi, per non parlare di capitan Tarafino. Il mercato non è solo in uscita: arrivano i pugliesi Giorgio Fantasia e Ninni D’Alessandro, che assieme a Piero di Leo formeranno un trio di “nostrani” in campo. Arriva anche Leonardo Querin come terzino mancino, scambiato con Gaeta; non è finita, perchè da Bologna ecco giungere la coppia di ali Pivetta-Santilli che perfezionano così la rosa in attesa di un terzino sinistro (probabilmente straniero) di cui si parla da tempo.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Se a giugno si pensava ad un drastico ridimensionamento delle ambizioni in casa Conversano, viste le partenze di alcuni tra i maggiori talenti dei Campioni d’Italia e le voci sulle partenze di altri, a pochi giorni dall’inizio della preparazione bisogna ricredersi. Ad illustri partenze hanno fatto seguito egregi rimpiazzi, anche se la squadra ora guidata da Fanelli-Realmonte non potrà schierare lo squadrone quasi imbattibile dello scorso anno. Il livello resta sempre di quelli alti e, in attesa dell’eventuale terzino sinistro in arrivo, si può pensare a Conversano lottare per la parte alta della classifica.

Junior Fasano

Allenatore: Branko Dumnic (confermato)
Chi viene e chi va:
Mercato mirato da parte della Junior, che cede Costanzo (ala dx) al Noci e riacquisisce Beharevic (tsx).
Inizio preparazione: 18 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Già l’anno passato la Junior Fasano si era rivelata una squadra compatta e vincente: il traguardo della semifinale PlayOff conquistata, massimo risultato mai ottenuto dalla società, ne era stata la prova. Ad oggi la Junior, pur non potendo contare più su Costanzo, potrà dare parecchio filo da torcere ad ogni avversaria, soprattutto grazie alla possenza fisica del trio Rubino-Kokuca-Beharevic e alla classe di molti elementi in rosa. La possibilità di riconfermare il traguardo dello scorso anno c’è, e forse anche qualcosa di più.

Metallsider Mezzocorona

Allenatore: Marcello Rizzi (confermato)
Chi viene e chi va:
Molte partenze in questa estate per la società rotaliana. Lasciano Mezzocorona Mattei, Cappuccini, Luca Nicola e Andrea Manica, Telepnev, Opalic e Dallago. Restano i giovani del posto come Pedron, Manna e Pedò, mentre a rinforzare la giovanissima squadra di Rizzi giungono dall’argentina Molina e Gregori, rispettivamente terzino destro e pivot, mentre dal Marsala arriva il portiere Galarza. Ultimi innesti sono Giovanni Bianchi, “jolly” proveniente dalla nostrana Mori che potrà giocare in più ruoli, Luca Perin, ala classe ’85 sempre dal Mori e Luca Boninsegna, pivot proveniente dal Merano.
Inizio preparazione: 16 agosto
Commento di PallamanoItalia:
La giovanissima squadra del Mezzocorona si troverà davanti una stagione che sulla carta appare in salita. Se già lo scorso anno (subendo comunque parecchie sconfitte ai rigori) il team rotaliano si era trovato al penultimo posto a fine stagione, con le tante partenze dei veterani la situazione non pare poter essere considerata tra le migliori. Pur essendo giovane, Mezzocorona se la giocherà in parecchie partite e sarà comunque una mina vagante: i due innesti Molina-Gregori, ancora sconosciuti all’Italia, hanno esperienze nei campionati mondiali di categoria e la giovane età media della squadra può permettere una maggiore tonicità e chissà che non sia proprio il “Mezzo” a mettere a segno qualche colpo da 90 in questa stagione.

Pallamano Intini Noci

Allenatore: Francesco Trapani (confermato)
Chi viene e chi va:
Partenze illustri anche nella piazza nocese, dove i 3 stranieri Pop, Beharevic e Uelington hanno salutato la corte di Cammisa assieme a Giorgio Fantasia e Michael Millet. I rimpiazzi sono da far accapponare la pelle. Nel ruolo di pivot arriva Martin Doldan, autore di una splendida stagione a Bologna, mentre come sostituti per i terzini arrivano Daniel Hojnik, ceco mancino e Ivan Telepnev, terzino sinistro già noto in Italia, dove ha disputato l’ultima stagione col Mezzocorona. La squadra nocese del 2011/2012, già rinforzata con i giovani Lupo e Corcione (rispettivamente portiere -dal Casarano- e pivot), potrà contare sui nuovi apporti del forte centrale Tumbarello, del destrimano Gonzalo Viscovich e dell’ala destra Costanzo. Conferme di spicco arrivano per il portiere della nazionale Fovio e per Alejo Carrara, a cui si aggiungono capitan Pulito e giovani come Recchia, Laera e Cammisa.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Dopo la soddisfacente stagione passata, Noci si presenta come una delle grandi pretendenti per il titolo, con una rosa rivoluzionata ma anche in buona parte rinforzata. La chiusura del mercato col “botto” dei due terzini stranieri lancia definitivamente Noci all’assalto delle prime posizioni.

Pallamano Pressano

Allenatore: Fabrizio Ghedin (confermato)
Chi viene e chi va:
Restano tutti, nessun addio. Due sono i rinforzi, Damir Opalic, veterano della pallamano italiana nonchè ottimo difensore e Alessandro Dallago, terzino destro dal Mezzocorona. Lascia il pivot Mattia Alessandrini per motivi di lavoro.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Squadra abbastanza completa con elementi ben noti al palcoscenico nazionale come Paulo Silva, Adriano di Maggio e Damir Opalic, senza contare altri “gioielli” nel roster. Obiettivo dichiarato è la salvezza ma non sarebbe una sorpresa se Pressano raggiungesse le prime 7-8 posizioni, agguantando i PlayOff. Matricola d’Elite che potrà giocarsela bene con molte formazioni e, chissà, magari fare qualche sgambetto illustre.

Teknoelettronica Teramo

Allenatore: Marcello Fonti (confermato)
Chi viene e chi va:
Una buona dose di cambiamenti anche in casa abruzzese. “Gli sponsor hanno confermato il loro appoggio il 27 luglio -afferma mister Fonti- quindi costruiremo la squadra in questo periodo. Resteranno Brzic e altri importanti elementi dello scorso anno. Non potremo più contare invece su Kovacic e i Rispoli. Punteremo tanto sui nostri giovani -conclude Fonti- e giocheremo con 2 stranieri.” Confermata comunque gran parte della squadra dello scorso anno, compresi Brzic e Raupenas. Novità di spessore sarà Dalibor Djordjevic, terzino destro che ha già figurato in Italia nel Gammadue Secchia.
Inizio preparazione: 16 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Squadra modificata rispetto allo scorso anno ma comunque competitiva. Buona dose di importanza è data ai giovani in rosa, come il portiere nazionale U21 Di Marcello. Come per altre squadre in campionato, il mix di atleti giovani e giocatori di esperienza come Brzic, Raupenas e Djordjevic potrà dar vita ad ottimi propositi per le sfide salvezza, obiettivo dichiarato da Teramo. La probabilità di ripetere un campionato come quello dello scorso anno è molto alta, non mancando in squadra qualche elemento che può fare la differenza. Team assolutamente da non sottovalutare.

Pallamano Trieste

Allenatore: Marco Bozzola (confermato)
Chi viene e chi va:
Situazione in fase di stallo in terra giuliana. Come il Presidente Lo Duca ha più volte affermato al Piccolo di Trieste la squadra è in fase di conferma e di eventuale rinforzo. Notizie chiare arriveranno nei prossimi giorni, ma la tendenza è quella di confermare la rosa dell’anno scorso e tuttalpiù ingaggiare uno straniero che dia quel tocco in più alla formazione di Bozzola.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Anche se i propositi fino ad oggi non sembrano quelli dell’alta classifica, è noto che la squadra giuliana punti sempre a far bella figura in campionato e a condurre con orgoglio l’Elite dopo qualche anno di A1. Se già il team giuliano della passata stagione poteva giocarsela egregiamente nella seconda parte di classifica dell’Elite dello scorso anno, nella stagione che viene sarà una bella lotta per Trieste, anche se i rinforzi giunti ad altre squadre renderanno più ardue le speranze di scalata alle posizioni avanzate.

di Luca Zadra

L'Autore dell'articolo

Vive a Pressano, paesino di ca. 500 abitanti molto legato alla pallamano, disciplina alla quale si affeziona particolarmente, appassionandosi col passare degli anni. Oggi è redattore di PallamanoItalia, oltre che Addetto Stampa della Pallamano Pressano e collaboratore con alcune testate locali.

136 Commenti in "L’Elite 2011/2012 è pronta ai nastri, ecco la panoramica sulle squadre"

  1. Mr Pallonetto 30 agosto 2011 alle 13:44 · Rispondi

    A fronte delle ultime uscite la lotta per non retrocedere sembra sia quindi tra Mezzocorona, Ancona, Bologna e Teramo (che sembra poter aver qualcosa in più, almeno in prospettiva futura). Ambra, Trieste, Brixen Fasano qualche gradino in più; Bolzano, Conversano Noci e Pressano decisamente più in alto. Che dite?

    • Linomito 31 agosto 2011 alle 11:14 · Rispondi

      Come fai a dare giudizi su squadre che non hanno giocato ancora nemmeno una partita? (Ambra, Ancona, Conversano, Fasano e Teramo, in ordine alfabetico)

      • Mr Pallonetto 31 agosto 2011 alle 12:49 · Rispondi

        Io non ho dato giudizi ma ho solo fatto considerazioni personali, maturate considerando le prime uscite e i giocatori che le squadre hanno a disposizione. Essendo uno spazio dedicato al confronto, confronto le mie impressioni con quelle degli altri ben consapevole che le mie possono essere completamente sbagliate.

  2. el campanon 30 agosto 2011 alle 19:51 · Rispondi

    Mr Pallonetto, stai diventando abitualmente un simpatico, ciao.

  3. Mr Pallonetto 31 agosto 2011 alle 09:14 · Rispondi

    Non ho capito la battuta (ammesso che lo sia), ho solo cercato di riprendere la discussione originaria.

  4. davide 31 agosto 2011 alle 10:04 · Rispondi

    @ Mr Pallonetto: lascia perdere non otterrai risposta da lui è tempo sprecato…..cmq sono d’accordo con la tua analisi anche se secondo me Trieste potrebbe essere una sorpresa e mettere in difficoltà quasi tutte le squadre o perlomeno portare le partite su poco scarto finale…. Bolzano e Conversano un gradino sopra a tutte sulla carta, Bologna nobile decaduta, Noci e Pressano devono trovare continuità oppure si ritrovano con il gruppo di squadre dove hai messo Trieste…..che ne dici?

    • Mr Pallonetto 31 agosto 2011 alle 12:53 · Rispondi

      Non mi aspetto risposte in merito. Per il resto sono d’accordo con la tua analis, in particolare per quanto riguarda il Trieste: vincere in casa loro è sempre molto difficile.

    • tippete 31 agosto 2011 alle 13:33 · Rispondi

      Trieste può fare un campionato a metà classifica (e non sarebbe una sorpresa) ma mettere Noci e Pressano sullo stesso livello mi sembra forzato… avete visto il roster di Noci ? Secondo me bolzano avanti a tutti poi noci e conversano, subito dietro fasano. le prime 4 penso possano essere queste. mezzocorona, ancona e (spero di no ma…) Bologna un po’ dietro a tutte le altre, poi il resto in un gruppone centrale

  5. el campanon 31 agosto 2011 alle 14:53 · Rispondi

    Davide vedi che se vuoi sai essere anche bravo.

  6. davide 31 agosto 2011 alle 16:46 · Rispondi

    @ el campanon: Grazie ma cerco di rimanere obiettivo, a prescindere di che squadra si tratti….forse a volte si tende a essere un pò troppo campanilistici….su tutti i post e gli argomenti….bisogna essere onesti

Lascia un Commento