L’Elite 2011/2012 è pronta ai nastri, ecco la panoramica sulle squadre

- Scritto il 16 agosto 2011 -

L’Elite è ai nastri di partenza. Un mese o poco più ed inizieranno gli scontri ufficiali per i trofei che contano, escludendo tutti i tornei prestagionali che molte squadre stanno già affrontando. La sagoma delle squadre comincia a distinguersi nel tumulto dei trasferimenti estivi, ed è dunque tempo di tracciare una linea guida per dare un’occhiata con la lente di ingrandimento ad ogni formazione. Ecco quindi una panoramica sulle squadre, aggiornate al 15/08.

Pallamano Ambra

Allenatore: Roberto Morlacco (nuovo)
Chi viene e chi va:
Tutti confermati in casa Ambra, dove la corazzata guidata da Bossi verso l’Elite sarà al completo in campo per questa stagione. Importante cambiamento a livello della panchina, dove Roberto Morlacco ha preso il posto di Marco Bossi. Due innesti di livello rinforzeranno invece la squadra, che “punta alla metà della classifica”, come dichiarato da Pietro Conforti: si tratta di Alessio Bisori e Pierluigi Di Marcello, rispettivamente centrale e portiere nazionali.
Inizio preparazione: 16 agosto
Commento di PallamanoItalia:
La squadra toscana aveva già un organico solido e forte lo scorso anno formato da ottimi elementi come Dei, Carmignani e Buffa, assieme a giovani molto ben promettenti. Se a questa rosa già di per se competitiva aggiungiamo un portiere che può fare la differenza e il centrale della nazionale, possiamo intuire come gli obiettivi dichiarati di metà classifica possano essere decisamente alla portata. Forse il team allestito per Morlacco non potrà raggiungere le corazzate come Bolzano, ma i risultati potranno sicuramente essere positivi e soddisfacenti.

Luciana Mosconi Ancona

Allenatore: Andrea Guidotti (confermato)
Chi viene e chi va:
Nessuna partenza, nessun arrivo. La rosa ad oggi è esattamente quella dello scorso anno, con la forumula giovani+veterani che da tempo si vede ad Ancona, mix che si è spesso rivelato vincnte. Alla rosa dello scorso anno si aggiungono un paio di giovani del vivaio e provenienti dalla ormai ex-squadra di A2 che non sarà iscritta il prossimo anno.
Inizio preparazione: 18 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Tutt’oggi senza ulteriori rinforzi, la squadra marchigiana potrà comunque contare sull’esperienza di alcuni elementi in rosa e da tempo in terra dorica; l’esperienza degli elementi in questione potrà fare la differenza nella lotta per la salvezza, obiettivo dichiarato dalla società. Il campionato dei dorici non sembra essere tutto in discesa, ma la commistione di nuove leve e giocatori di esperienza che la squadra di Guidotti propone può sì subire la maggior compattezza di alcune formazioni, ma può anche dare quella marcia in più negli scontri chiave come è stato lo scorso anno in A1.

Bologna United

Allenatore: Beppe Tedesco (confermato)
Chi viene e chi va:
Estate movimentata quella che sta passando la società felsinea. L’esodo dalla casa rossoblù è stato massiccio. Ufficiali sono le partenza di Volpi, Bisori, Venturi, Doldan, Resca, Pivetta, Santilli e Pettinari mentre ufficiosa è quella di Norberti. Restano comunque a Bologna elementi già in prima squadra lo scorso anno come Bar, Montalto, Provvedi, Bellotti e Pesaresi mentre di altri giocatori come Fantuzzi non si conoscono ancora le posizioni ufficiali; Zaniboni, operato al ginocchio, sarà out per molto. La squadra si baserà comunque in gran parte sui giovani, aspettando qualche piccolo movimento sul mercato che se ci sarà avverrà nei prossimi giorni. Già rossoblù è Pisani, centrale ex-Secchia, mentre sembra imminente il ritorno di Miodrag Kazic (ala dx).
Inizio preparazione: 18 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Dopo tutti questi addii, sembra davvero difficile poter immaginare Bologna difendere il proprio ruolo di vicecampione d’Italia. Ci sono ancora elementi di spessore in rosa e la qualità del settore giovanile felsineo sarà sicuramente presente e potrà essere mostrata in campo, ma il livello di altre squadre non sembra poter lasciare speranze di scalata alle prime posizioni. Obiettivi della stagione comunque alla portata, considerando la presenza in rosa dei vari Bar, Kazic, Montalto e molti altri giocatori ben noti, che possono fare la differenza in ogni singolo match.

SSV Bozen

Allenatore: Nikola Milos (confermato)
Chi viene e chi va:
L’armata biancorossa è pronta ad iniziare la prossima stagione al top. La Loacker ha perduto una parte della sua anima altoatesina viste le partenze -soprattutto per motivi di studio- di Dollinger, Pobitzer, Steiner e Oberkofler;  a questi si aggiunge Querin che ha sciolto il contratto coi biancorossi. Niente paura, perchè a rimpiazzare tutti questi elementi arrivano alcuni degli assi della pallamano italiana. Radovcic (ala sx), Maione (pivot), Volpi (tsx) e Gaeta (tdx) saranno infatti in maglia biancorossa per la prossima stagione. Non è finita, perchè arriva anche Dean Turkovic, terzino sinistro abile in più ruoli che rimpiazzerà Volpi nel periodo di convalescenza. Confermati il tecnico Milos, Mario Sporcic, Carapina e altri elementi dello scorso anno come Innerebner, Widmann, Waldner, Obrist e Pircher. Secondo portiere sarà Andergassen, dall’U18.
Inizio preparazione: 1 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Rinforzi da urlo in casa Bolzano. In ogni ruolo la squadra di Milos ha uno dei migliori giocatori in circolazione in Italia. Detto questo, è facile intuire come la corazzata altoatesina possa contendersi lo scudetto 2011/2012.

Forst Brixen

Allenatori: Michael Niederwieser – Hubert Nössing (confermati)
Chi viene e chi va:
I cambiamenti in casa Forst riguardano solo gli stranieri. Via Scepanovic e Radukic, arrivano Aljosa Stefanic (tdx) e Mirko Nikolic Kajic (tsx-centrale), entrambi con esperienze di Coppe Europee e annunciati come ottimi difensori. Evitato l’addio di Kovacs (per intraprendere la carriera di pilota d’aereo), la Forst perderà Da Rui che in novembre partirà per l’Australia e giocherà i primi mesi con l’Eppan in A2.
Inizio preparazione: 26 luglio
Commento di PallamanoItalia:
Ad una rosa già massiccia e con molte qualità vengono innestati due elementi di esperienza. Il punto di forza dei brissinesi l’anno prossimo sarà sicuramente la difesa: se le potenzialità dei due nuovi stranieri verranno confermate, con Michaeler in porta e con una difesa schierata con giocatori come Dejakum, Stuffer, Stefanic e Nikolic-Kajic sarà sicuramente dura passare. Come ha detto Nössing qualche settimana fa, Bressanone punterà a fare un campionato di media classifica, pronostico che si ben addice alla squadra altoatesina.

HC Conversano

Allenatore: Pino Fanelli (nuovo)
Chi viene e chi va:
Ricambio generale in casa Conversano. Dalla casa pugliese partono Maione, Radovcic e Gaeta. Anche a livello di dirigenza subentra una nuova figura come Direttore Generale, il dott.Gianluca Trisolini, con esperienze da dirigente in altri sport. Per quanto riguarda la rosa, tendenza all’addio anche per Filipuzzi. Restano gioielli come i due portieri Tsilimparis e Jurina e l’italo-uruguayano Marrochi, per non parlare di capitan Tarafino. Il mercato non è solo in uscita: arrivano i pugliesi Giorgio Fantasia e Ninni D’Alessandro, che assieme a Piero di Leo formeranno un trio di “nostrani” in campo. Arriva anche Leonardo Querin come terzino mancino, scambiato con Gaeta; non è finita, perchè da Bologna ecco giungere la coppia di ali Pivetta-Santilli che perfezionano così la rosa in attesa di un terzino sinistro (probabilmente straniero) di cui si parla da tempo.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Se a giugno si pensava ad un drastico ridimensionamento delle ambizioni in casa Conversano, viste le partenze di alcuni tra i maggiori talenti dei Campioni d’Italia e le voci sulle partenze di altri, a pochi giorni dall’inizio della preparazione bisogna ricredersi. Ad illustri partenze hanno fatto seguito egregi rimpiazzi, anche se la squadra ora guidata da Fanelli-Realmonte non potrà schierare lo squadrone quasi imbattibile dello scorso anno. Il livello resta sempre di quelli alti e, in attesa dell’eventuale terzino sinistro in arrivo, si può pensare a Conversano lottare per la parte alta della classifica.

Junior Fasano

Allenatore: Branko Dumnic (confermato)
Chi viene e chi va:
Mercato mirato da parte della Junior, che cede Costanzo (ala dx) al Noci e riacquisisce Beharevic (tsx).
Inizio preparazione: 18 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Già l’anno passato la Junior Fasano si era rivelata una squadra compatta e vincente: il traguardo della semifinale PlayOff conquistata, massimo risultato mai ottenuto dalla società, ne era stata la prova. Ad oggi la Junior, pur non potendo contare più su Costanzo, potrà dare parecchio filo da torcere ad ogni avversaria, soprattutto grazie alla possenza fisica del trio Rubino-Kokuca-Beharevic e alla classe di molti elementi in rosa. La possibilità di riconfermare il traguardo dello scorso anno c’è, e forse anche qualcosa di più.

Metallsider Mezzocorona

Allenatore: Marcello Rizzi (confermato)
Chi viene e chi va:
Molte partenze in questa estate per la società rotaliana. Lasciano Mezzocorona Mattei, Cappuccini, Luca Nicola e Andrea Manica, Telepnev, Opalic e Dallago. Restano i giovani del posto come Pedron, Manna e Pedò, mentre a rinforzare la giovanissima squadra di Rizzi giungono dall’argentina Molina e Gregori, rispettivamente terzino destro e pivot, mentre dal Marsala arriva il portiere Galarza. Ultimi innesti sono Giovanni Bianchi, “jolly” proveniente dalla nostrana Mori che potrà giocare in più ruoli, Luca Perin, ala classe ’85 sempre dal Mori e Luca Boninsegna, pivot proveniente dal Merano.
Inizio preparazione: 16 agosto
Commento di PallamanoItalia:
La giovanissima squadra del Mezzocorona si troverà davanti una stagione che sulla carta appare in salita. Se già lo scorso anno (subendo comunque parecchie sconfitte ai rigori) il team rotaliano si era trovato al penultimo posto a fine stagione, con le tante partenze dei veterani la situazione non pare poter essere considerata tra le migliori. Pur essendo giovane, Mezzocorona se la giocherà in parecchie partite e sarà comunque una mina vagante: i due innesti Molina-Gregori, ancora sconosciuti all’Italia, hanno esperienze nei campionati mondiali di categoria e la giovane età media della squadra può permettere una maggiore tonicità e chissà che non sia proprio il “Mezzo” a mettere a segno qualche colpo da 90 in questa stagione.

Pallamano Intini Noci

Allenatore: Francesco Trapani (confermato)
Chi viene e chi va:
Partenze illustri anche nella piazza nocese, dove i 3 stranieri Pop, Beharevic e Uelington hanno salutato la corte di Cammisa assieme a Giorgio Fantasia e Michael Millet. I rimpiazzi sono da far accapponare la pelle. Nel ruolo di pivot arriva Martin Doldan, autore di una splendida stagione a Bologna, mentre come sostituti per i terzini arrivano Daniel Hojnik, ceco mancino e Ivan Telepnev, terzino sinistro già noto in Italia, dove ha disputato l’ultima stagione col Mezzocorona. La squadra nocese del 2011/2012, già rinforzata con i giovani Lupo e Corcione (rispettivamente portiere -dal Casarano- e pivot), potrà contare sui nuovi apporti del forte centrale Tumbarello, del destrimano Gonzalo Viscovich e dell’ala destra Costanzo. Conferme di spicco arrivano per il portiere della nazionale Fovio e per Alejo Carrara, a cui si aggiungono capitan Pulito e giovani come Recchia, Laera e Cammisa.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Dopo la soddisfacente stagione passata, Noci si presenta come una delle grandi pretendenti per il titolo, con una rosa rivoluzionata ma anche in buona parte rinforzata. La chiusura del mercato col “botto” dei due terzini stranieri lancia definitivamente Noci all’assalto delle prime posizioni.

Pallamano Pressano

Allenatore: Fabrizio Ghedin (confermato)
Chi viene e chi va:
Restano tutti, nessun addio. Due sono i rinforzi, Damir Opalic, veterano della pallamano italiana nonchè ottimo difensore e Alessandro Dallago, terzino destro dal Mezzocorona. Lascia il pivot Mattia Alessandrini per motivi di lavoro.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Squadra abbastanza completa con elementi ben noti al palcoscenico nazionale come Paulo Silva, Adriano di Maggio e Damir Opalic, senza contare altri “gioielli” nel roster. Obiettivo dichiarato è la salvezza ma non sarebbe una sorpresa se Pressano raggiungesse le prime 7-8 posizioni, agguantando i PlayOff. Matricola d’Elite che potrà giocarsela bene con molte formazioni e, chissà, magari fare qualche sgambetto illustre.

Teknoelettronica Teramo

Allenatore: Marcello Fonti (confermato)
Chi viene e chi va:
Una buona dose di cambiamenti anche in casa abruzzese. “Gli sponsor hanno confermato il loro appoggio il 27 luglio -afferma mister Fonti- quindi costruiremo la squadra in questo periodo. Resteranno Brzic e altri importanti elementi dello scorso anno. Non potremo più contare invece su Kovacic e i Rispoli. Punteremo tanto sui nostri giovani -conclude Fonti- e giocheremo con 2 stranieri.” Confermata comunque gran parte della squadra dello scorso anno, compresi Brzic e Raupenas. Novità di spessore sarà Dalibor Djordjevic, terzino destro che ha già figurato in Italia nel Gammadue Secchia.
Inizio preparazione: 16 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Squadra modificata rispetto allo scorso anno ma comunque competitiva. Buona dose di importanza è data ai giovani in rosa, come il portiere nazionale U21 Di Marcello. Come per altre squadre in campionato, il mix di atleti giovani e giocatori di esperienza come Brzic, Raupenas e Djordjevic potrà dar vita ad ottimi propositi per le sfide salvezza, obiettivo dichiarato da Teramo. La probabilità di ripetere un campionato come quello dello scorso anno è molto alta, non mancando in squadra qualche elemento che può fare la differenza. Team assolutamente da non sottovalutare.

Pallamano Trieste

Allenatore: Marco Bozzola (confermato)
Chi viene e chi va:
Situazione in fase di stallo in terra giuliana. Come il Presidente Lo Duca ha più volte affermato al Piccolo di Trieste la squadra è in fase di conferma e di eventuale rinforzo. Notizie chiare arriveranno nei prossimi giorni, ma la tendenza è quella di confermare la rosa dell’anno scorso e tuttalpiù ingaggiare uno straniero che dia quel tocco in più alla formazione di Bozzola.
Inizio preparazione: 8 agosto
Commento di PallamanoItalia:
Anche se i propositi fino ad oggi non sembrano quelli dell’alta classifica, è noto che la squadra giuliana punti sempre a far bella figura in campionato e a condurre con orgoglio l’Elite dopo qualche anno di A1. Se già il team giuliano della passata stagione poteva giocarsela egregiamente nella seconda parte di classifica dell’Elite dello scorso anno, nella stagione che viene sarà una bella lotta per Trieste, anche se i rinforzi giunti ad altre squadre renderanno più ardue le speranze di scalata alle posizioni avanzate.

di Luca Zadra

L'Autore dell'articolo

Vive a Pressano, paesino di ca. 500 abitanti molto legato alla pallamano, disciplina alla quale si affeziona particolarmente, appassionandosi col passare degli anni. Oggi è redattore di PallamanoItalia, oltre che Addetto Stampa della Pallamano Pressano e collaboratore con alcune testate locali.

136 Commenti in "L’Elite 2011/2012 è pronta ai nastri, ecco la panoramica sulle squadre"

  1. giovanni 16 agosto 2011 alle 12:52 · Rispondi

    Bel lavoro. Complimenti alla redazione.
    Per quel che ne so, a Conversano hanno preso Radjenovic, Maggiolini e un pivot italo-cubano.

  2. Teramo? 16 agosto 2011 alle 14:32 · Rispondi

    Scusate ma Raupenas non aveva lasciato Teramo?

  3. triestin 16 agosto 2011 alle 15:36 · Rispondi

    Bozen titolo sicuro. Noci secondo. Trieste e Ancona retrocesse. Grazie zadra……

  4. giovanni 16 agosto 2011 alle 18:46 · Rispondi

    Bozen favoritissimo. Noci e Fasano subito dietro.

  5. emmedi 16 agosto 2011 alle 19:41 · Rispondi

    Non credo ad una retrocessione del Trieste, nè a quella “annunciata” dell’Ancona. Mezzocorona e Teramo sono, per adesso, quelle messe peggio di tutte.

  6. stone 16 agosto 2011 alle 19:45 · Rispondi

    Se Trieste retrocede (sul campo, e per motivi tecnici) mi mangio il cappello come Rockerduck…

  7. Pallareggio 16 agosto 2011 alle 20:01 · Rispondi

    Conversano lotterà anche per l`scudetto…di sicuro sopra di Fasano e alla pari con il Noci. Bolzano soprà di tutti….ma bisogna a vedere il campo…là si vedrà chi si trova meglio.
    Per la retrocessione vedo ancona dietro tutti e subito sopra di loro Mezzocorona e Trieste. Teramo ha confermato il blocco (piu il mancino ex secchia) quindi sarà a metà classifica insieme a Bressanone, Ambra e Bologna.

  8. Mr Pallonetto 16 agosto 2011 alle 21:58 · Rispondi

    Da quanto si legge, pare che le meno quotate siano Mezzocorona e Ancona, poi Bologna e Trieste. Teramo in difesa mi pare tosto. Ma il campionato è lungo e bisogna vedere che cosa possono fare a gennaio le squadre coinvolte nella lotta per la retrocessione. Sono (come sempre) d’accordo con Stone.

  9. bluoltremare 17 agosto 2011 alle 01:03 · Rispondi

    complimenti alla redazione di pallamanoitalia, un gran bel lavoro, finalmente delle notizie chiare sull’ elite. Spero che “triestin” sia scaramantico….. ma certamente per la retrocessione sara’ battaglia dura

  10. la rosa 17 agosto 2011 alle 07:43 · Rispondi

    Pensierino sulla situazione elite’ dopo la crisi economica e progetti giovani in italia: bozen spende come l’inter e perde tutti i giovani (nazionali giovanili!) noci spende quasi uguale e ricicla tumbarello + stranieri (giovani niet) conversano solito giro di nomi e giovani nulla (tarafino forever) incredibile Mezzo ( del consigliere fedreale) con una vagonata di italo/duelire. Menzione particolare su Bologna , cosa c’e’ dietro a questo disastro ? …ora arrivera’ qualche italo/x. Bene Brixen Pressano (a parte il vecchio opalic) Ambra . Teramo tutto su brzic raupenas djordjevic. Ancona + Trieste uguali con qualche giovane ma in zona retrocessione.

    • io 17 agosto 2011 alle 13:18 · Rispondi

      …hai dimenticato fasano: giovani, italiani e fasanesi.

  11. Paulo Coimbra 17 agosto 2011 alle 10:24 · Rispondi

    se bozen e noci spendono è un problema? queste due società hanno 2 sponsor storici che da anni finanziano la squadra…..la rosa non so per che squadra tieni ma dalle nostre parti si dice “cia iè ta sint…” e vorrei ricordarti che il Noci come secondo portiere ha un classe 93, Recchia è del 90 il secondo pivot Laera è del 95, un bisonte vista la giovane età..prima di parlare infomati bene…e poi il Noci cm penso tante altre squadre ha molti giovani ma dopo il diploma qui a Noci molti ragazzi per motivi di studio vanno fuori…preferendo ( a mio parere facendo bene ) lo studio ad uno sport che in Italia non decollerà mai..

  12. la rosa 17 agosto 2011 alle 11:23 · Rispondi

    @coimbra: per me non è un prioblema?per te? posso scrivere o devo prima chiedere a te?
    giusto per precisare tifo Kiel (va bene?) non capisco quella frase e poi tutti hanno giovani poi se sanno giocare è un’altro discorso….se i vostri studiano sono felice e allora? gli altri non studiano?
    Se sei felice con tumbarello costanzo Kojc Telepniev Doldan Carrara va bene così. Buon divertimento.

    • Paulo Coimbra 18 agosto 2011 alle 15:09 · Rispondi

      PERCHE’ sono brutti giocatori ????? Ahhhhhhh dimenticavo tu sei abituato a vedere i vari Omeyer Halm Anderson Jicha….vieni “abbasc a la marin addov se venn u pesc ”
      p.s vedere viscovich allenarsi è uno spettacolo….vieni a trovarci quando vuoi…

  13. tippete 17 agosto 2011 alle 16:26 · Rispondi

    Bologna messa ko da disavventura extra pallamano, ma ancora con 2-3 top players (montalto, bar, kazic… e dicono che stia per arrivare daniele rossi…) e quindi in grado di stare tranquillamente sopra le 2-3 più ‘deboli. Bolzano non può perdere lo scudetto, al secondo posto nettamente Noci, poi in finale si vedrà. Conversano ha il roster per il 3′ posto ma ho dubbi sugli allenatori. duello fasano – bressanone per la quarta piazza, poi tanto equilibrio. da tenere sott’occhio ambra e pressano, due piazze piene di entusiasmo

  14. rena vecia 17 agosto 2011 alle 19:00 · Rispondi

    per oltremare: come ben vedi triestin si è molto ben integrato nel programma osmize aperte ( sempre aperte ) da lui lanciato.

    • triestin 18 agosto 2011 alle 13:12 · Rispondi

      @rena vecia: osmiza a gropada o sagra sotto chiarbola..ma prima fazemo un toc^ a barcola

  15. Linomito 17 agosto 2011 alle 22:52 · Rispondi

    In genere non faccio commenti sulle squadre di élite ma devo fare una doverosa eccezione: il prof. Fanelli è un maestro di pallamano che finalmente potrà guidare da head coach una squadra da vertice come meritava da anni e anni.

  16. MrPallonetto 17 agosto 2011 alle 23:46 · Rispondi

    extra pallamano? Mah! Però a questo punto, visti gli annunci, non capisco perché Venturi non è restato. Giovane di Bologna e cresciuto molto, soprattutto in difesa.

  17. rena vecia 18 agosto 2011 alle 00:48 · Rispondi

    @ MrPallonetto … ma Bologna ha mai vinto qualcosa?

  18. rena vecia 18 agosto 2011 alle 01:06 · Rispondi

    @ bluoltremare: per il Trieste potrà essere dura, durissima,impossibile e quant altro. Dimmi dove in Italia trovi uno staff a livello di Loduca, Oveglia. Bozzola, Schina … ma di che cosa state a dire ? Datevi al golf!

  19. tippete 18 agosto 2011 alle 09:06 · Rispondi

    @ mr pallonetto: semplicemente perchè il ‘tetto salariale’ di Bologna quest’anno è decisamente rigido e vale per tutti. se qualcuno trova offerte superiori… se ne va…

  20. uno di noi 18 agosto 2011 alle 11:12 · Rispondi

    a nord si svolgerà tra poco un piccolo – grande torneo, quello di Bozen, dove portemo avere i primi riscontri… e giù in puglia, se non sbaglio ci dovrebbe essere il memorial intini a noci, quando e chi parteciperà?
    e poi?
    credo che quest’anno vedremo almeno un bel campioanto non di livello ma quando meno cambattuto nelle varie posizioni di classifica?

    ps.: ma per rendere l’elitè e l’A1 ancora più belle (l’A1 non lo è, a 10 squadre !!!), con 32 squadre si modifichi il vademecum e fare un 16 e 14/16 (a girone unico per l’A1) no? chi ha disponibilità li facci chi no parte dall’A2.

  21. Mr Pallonetto 18 agosto 2011 alle 21:48 · Rispondi

    Kazic costa meno di Venturi? Ho qualche dubbio, ma non conosco i motivi di queste scelte, semplicemente mi faccio delle domande. Uno dei pochi bolognesi che va via dalla squadra di elite della sua città, è un peccato.

    Per uno di noi: a parte che non mi pare brutta la A1, attenzione ai congiuntivi!

  22. la rosa 19 agosto 2011 alle 07:09 · Rispondi

    @coin bra: si si un vero spettacolo, Ti seguo su sky , mi basta….complimenti per la lingua(altro spettacolo)

    • Paulo Coimbra 19 agosto 2011 alle 10:57 · Rispondi

      ti comprerò un corso deAgostini per accellerare il tuo apprendimento la rosa.. :)
      P.S: ” a murt du pulp iè la cpodd”

  23. Tifosissimo 19 agosto 2011 alle 07:16 · Rispondi

    @mr pallonetto – sono d’accordo sul fatto che non conos
    cendo cosa è successo a bologna (anche se qualche sospetto viene, visto il “tornado” passato in emilia. . . Vedi secchia, romagna etc. . . , non c’entrerà la finanza x caso?) non si possono capire le motivazioni di certe scelte. Resta strana però la scelta di kazic. . . Almeno per come la penso io ovviamente. Credo che con quello che costerà kazic si potevano tenere almeno 2 o 3 di quelli che se ne sono andati. . . E sono tanti.

  24. davide 19 agosto 2011 alle 08:55 · Rispondi

    @ Tifosissimo: A bologna è passata la finanza e ha scoperto un’evasione di quasi 350.000 € da parte dei proprietari dello United…..per questo stanno smobilitando….i giocatori si trovano anche con degli arretrati….ecco spiegata l’uscita in massa…..

    A proposito si sa qualcosa di Norberti? Dai cione torna a casa!! @ Luca Zadra: se sai qualcosa e mi rispondi te ne sarei infinitamente grato….

    • Lampascione 22 agosto 2011 alle 23:02 · Rispondi

      Chi l’avrebbe mai detto? Quelle brave persone con lo spiccato senso dell’ospitalità dimostrato in semifinale lo scorso anno? Ma pensa….

  25. MrPallonetto 19 agosto 2011 alle 09:38 · Rispondi

    Sono al corrente di quanto è successo a Bologna, e non vedo perché dovrei cambiare opinione. Semplicemente non trovo educato e corretto parlarne nei dettagli in un forum (con tutto ciò che comporta).

    • Linomito 19 agosto 2011 alle 23:32 · Rispondi

      E perché? Fosse successo a qualcun altro eccome se ne parlereste…

  26. A&S 19 agosto 2011 alle 11:31 · Rispondi

    Se viscovich a 35 anni è uno spettacolo….SIAMO MESSI DAVVERO MALE…
    Senza offesa per nessuno…ma a Siracusa sto spettacolo non si è proprio visto.

  27. davide 19 agosto 2011 alle 12:06 · Rispondi

    scusa ma il commento di prima @ Luca Zadra? L’hai tolto? Perchè?

  28. la rosa 20 agosto 2011 alle 07:38 · Rispondi

    @coin pra: non sapevo che deAgostini fa corso di zulu. Comunque spero di vedere presto un video spettacolo di viscovich in allenamento.

  29. Tifosissimo 20 agosto 2011 alle 21:14 · Rispondi

    @mrpallonetto – ma cosa ho detto? Educato? Discreto? Boh non capisco. Tra l’altro ho sottolineato che sono solo mie opinioni. Boh, non capisco

  30. MrPallonetto 21 agosto 2011 alle 15:57 · Rispondi

    ho solo scritto che conosco i motivi del tornado e nonostante tutto non riesco a capire le scelte. Ma io parlo da appassionato e non da dirigente. E non trovo educato parlare di certe cose (leggasi il tornado) in un forum: tu non hai fatto nulla.

  31. merano 22 agosto 2011 alle 01:12 · Rispondi

    Giusto il commento sul forte Tumbarello e il destrimano Viscovich : il Trentino trema !!!

  32. Tifosissimo 22 agosto 2011 alle 07:16 · Rispondi

    @MrPallonetto – perdonami, continuo a non capire. Se ti riferisci allo sconquasso successo in Emilia, non capisco cosa ci sia da nascondere. Cosa ci sia di non educato nel dire qualcosa che è sotto gli occhi di tutti e che tutti sanno. Mi sembra la favolina del ReNudo. Se ti riferisci ad altro allora, ripeto, non ho capito.

  33. davide 22 agosto 2011 alle 09:55 · Rispondi

    @ Tifosissimo: io avevo dato notizie più precise al riguardo ma è stato cancellato il post…..non vedo cosa ci sia di male scusate….sono fatti documentati e non chiacchiere al vento….quindi non c’è niente di male….@ Luca Zadra: Per favore spiegami perchè hai cancellato il mio commento….non è una criica ma solo una curiosità….Grazie

  34. Mr Pallonetto 22 agosto 2011 alle 10:47 · Rispondi

    Non conosco la favola, non so cosa sia sotto gli occhi di tutti, sempicemente IO non ritengo opportuno parlarne perchè non conosco i dettagli. Il mio è un punto di vista e non la Bibbia nè tantomeno una critica nei tui confronti.

  35. Luca Zadra 22 agosto 2011 alle 12:55 · Rispondi

    @Davide il tuo commento conteneva i dettagli di quello che è successo a Bologna. Non essendo un avvocato non posso sapere se quello è materiale pubblicabile o meno, so solo che è riservato perchè si tratta di dettagli… Non so quanto la società Bologna United possa e voglia sbandierare la sua situazione. Prima voglio essere sicuro che certe cose siano pubblicabili, onde evitare problemi. Grazie:)

  36. Linomito 22 agosto 2011 alle 13:02 · Rispondi

    Ma come non è materiale pubblicabile!!! Sono atti talmente noti alle parti in causa che sono firmati da entrambe, inoltre opponibili ai terzi (ad esempio in caso di procedura concorsuale) quindi STRAPUBBLICABILI!!! Ma la questione è sempre quella, quando le cose non le sai CHIE-DI-LE!!! Che te ne strafrega se la società vuole o non vuole, sei un giornalista o no? Quello è un documento pubblico o no? Piuttosto da sedicente addetto stampa di una società dello stesso campionato sarebbe bene affidare il materiale ad altri e farlo pubblicare ma quello è un altro discorso

    • Daniele Battistoni 22 agosto 2011 alle 15:35 · Rispondi

      …si stava cosi bene senza di te….

      • a facc du cascavadd 23 agosto 2011 alle 12:21 · Rispondi

        invidia…battistoni pensa alla pallamano del tuo trentino lascia stare la puglia

        • Daniele Battistoni 25 agosto 2011 alle 08:52 · Rispondi

          Invidia?! Chi ha mai parlato di puglia?! L’ignoranza è proprio una brutta malattia…

  37. merano 22 agosto 2011 alle 21:04 · Rispondi

    Grande Battistoni !

  38. merano 22 agosto 2011 alle 22:13 · Rispondi

    Scusate … ma … Bologna ha mai vinto qualcosa ??

  39. tippete 23 agosto 2011 alle 09:28 · Rispondi

    ora siete contenti ? pensavo che questo fosse un sito di pallamano, non una succursale di equitalia. con tutti i problemi che ha la pallamano italiana, che una società salti per problemi di finanza o perchè il presidente la pianta in asso (in puglia dovrebbero sapere a cosa mi riferisco) cambia poco.

    • Linomito 23 agosto 2011 alle 10:35 · Rispondi

      Eh ma in Puglia si sa prima di tutto cosa significa “vittorie”, “scudetto” “Coppa Italia” e paroline simili

  40. davide 23 agosto 2011 alle 12:18 · Rispondi

    @Tippete d’accordo ma bisogna essere onesti sul perchè delle cose….se una società crolla, bisogna capire il perchè anche per fare in modo, se e dove possibile, che non accada più…. Neanche a me piace il fatto che i vice-campioni d’Italia ora si ritrovino ridimensionati per questioni extra-pallamanistiche ma è la verità….quindi speriamo in una ripresa di Bologna ma non diciamo le cose come stanno….spero di non aver interpretato male il tuo commento

  41. tippete 23 agosto 2011 alle 13:48 · Rispondi

    non c’è gran che da interpretare. io dico solo che Bologna è in difficoltà per motivi che non sono tecnici o perché hanno preso giocatori che non potevano pagare, come invece è successo ad altri, ma perchè c’è stata un’indagine che ha messo in luce delle irregolarità.
    senza scendere nel dettaglio, si sa che in queste cose tutti sono sul filo. detto questo speriamo che adesso si riparta

  42. MrPallonetto 23 agosto 2011 alle 13:58 · Rispondi

    vittorie, scudetto, coppa italia e….altre cose non degne di vanto. Il calendario è pieno di Santi, altri non servono e trovarli nell’ambiente è dura. Uno dei pochi, seri fino in fondo, ha mollato quest’anno.

  43. Linomito 23 agosto 2011 alle 16:13 · Rispondi

    Le altre cose non sono menzionate negli albi d’oro, esattamente come il nome delle squadre emiliane, a parte due Handball Trophy. Di quali santi e altre cose parli?

  44. MrPallonetto 23 agosto 2011 alle 16:47 · Rispondi

    gli albi d’oro non sempre corrispondono alla realtà e non sono sinonimo di serietà e lealtà sportiva. Credo, da ottimo conoscitore della pallamano italiana quale sei, che tu sappia cosa intendo. Chiudiamola qui perché non è il luogo adatto

  45. Linomito 23 agosto 2011 alle 20:18 · Rispondi

    Ah, gli albi d’oro non corrispondono alla realtà, mah… questo è tedeschismo allo stato puro, su questo piano non vi seguo.

    • patrick 24 agosto 2011 alle 13:08 · Rispondi

      ti ricordo che i tedeschi non son ricordati per quelli che cambiano la realta’ dei fatti….solitamente furbizia disonesta’, tradimenti la storia ne e’ testimone e’ una caratteristica italiana….piu’ precisamnete…

      • Voice 24 agosto 2011 alle 23:21 · Rispondi

        Non intendeva “tedeschi” nel senso di germanici….

      • Linomito 24 agosto 2011 alle 23:29 · Rispondi

        La realtà dei fatti è che il tedeschismo, cioè “io sono il più figo di tutti e se non vinco è tutto un complotto contro di me” ha raccolto solo un Handball Trophy e una semifinale di Coppa in vent’anni circa

    • patrick 25 agosto 2011 alle 08:50 · Rispondi

      mi spiace contraddirti di nuovo ma il termine “tedeschismo” non significa assolutamente quello che hai scritto te…e che io sappia non e’ uso e abitudine piangersi addosso in emilia romagna….una loro caratteristica e’ rimboccarsi le maniche e lavorare sodo…

  46. Mr Pallonetto 24 agosto 2011 alle 10:43 · Rispondi

    Non sempre ha vinto la squadra più forte, anche se lo scudetto è rimasto in Puglia…o no? Mi riesce difficile pensare che tu non abbia capito, ma non importa.
    Piuttosto, ho sentito dire che questo week end ci sarà un torneo a Trieste al quale parteciperà il Bologna. Qualcuno sa quali saranno le altre squadre?

    • Voice 24 agosto 2011 alle 12:25 · Rispondi

      ecco qua Luca, sono ancora bravo?

      10°Memorial “A.Combatti” 2011 – Palasport di Chiarbola
      26/08/2011
      ore 18.30 Pallamano Trieste- RK Sezana
      ore 20.00 Pressano – Bologna United

      27/08/2011
      ore 10.00 Pressano – RK Sezana
      ore 11.30 Pallamano Trieste – Bologna United
      ore 16.30 Bologna United – RK Sezana
      ore 18.00 Pallamano Trieste – Pressano

      p.s. comunque gli albi d’oro corrispondono alla realtà….

    • Linomito 24 agosto 2011 alle 12:27 · Rispondi

      Il Secchia di due anni fa sarebbe stato massacrato dal Conversano in finale

      • Mr Pallonetto 24 agosto 2011 alle 16:10 · Rispondi

        Anche il Casarano……………………………

  47. hurricane 24 agosto 2011 alle 15:32 · Rispondi

    @ pallonetto il solito pianto del vinto

    • Mr Pallonetto 24 agosto 2011 alle 17:10 · Rispondi

      Pianto del vinto? Ma di cosa parli? Difficile perdere quando non si gioca! Sei fuori strada cocco bello, io sono un tifoso della pallamano e non un ultras di qualche squadra.

  48. la rosa 24 agosto 2011 alle 16:32 · Rispondi

    @minolino: se non arrivava la crisi economica con il piffero che la puglia vinceva qualcosa.

    • Linomito 24 agosto 2011 alle 20:53 · Rispondi

      Mi sfugge la profondissima analisi economico-sportiva. Ti ricordo che la Puglia vince dal 2003

      • la rosa 25 agosto 2011 alle 09:33 · Rispondi

        io mi ritiro dal discorso economia..preferisco evitare.

    • Paulo Coimbra 25 agosto 2011 alle 02:24 · Rispondi

      ” vid ce te ve culc ” lino per favore traduci a questo invidioso del made in Puglia

      • Linomito 25 agosto 2011 alle 13:09 · Rispondi

        Invece ne aggiungo un’altra: “pisciane n’derre i deiscene ca chiue”

  49. hurricane 24 agosto 2011 alle 17:09 · Rispondi

    @ patrick sei fuori tema. Piangi per un mezzo che è già giu. punto

    • patrick 24 agosto 2011 alle 22:07 · Rispondi

      mi spiace sei te fuori tema….cosa centra il mezzocorona….io non mi riferivo ad alcunasquadra di pallamano…se il mezzo retrocede mi spiace e’ vero ma non stavo parlando di mezzocorona…non stavo seguendo il discorso di Mr pallonetto…ma semplicemente ho risposto a Linomito per la frase “questo e’ tedeschismo allo stato puro”…una frase secondo me fuori luogo….la pensi diversamente hurricane..se cosi’ e’ vuol dire che abbiam opinioni diverse tutto qua!

  50. hurricane 24 agosto 2011 alle 18:21 · Rispondi

    @ pallonetto cocco bello ti può mostrare come ci si allena si sputa sangue con uno staff adeguato e va da sè che si vinca. Di bubbole ne abbiamo le tasche piene.

  51. MrPallonetto 24 agosto 2011 alle 22:29 · Rispondi

    ottimo, perché la pallamano italiana ha proprio bisogno di questo (e lo dico seriamente), e non di persone egocentriche e superbe, a qualunque latitudine esse siano. Per la cronaca, visti i trascorsi e visto che ci sono nato, tifo Bologna ma non ho motivi per difenderla, anzi qualche sassolino nelle scarpe ancora lo sento!

  52. status quo 25 agosto 2011 alle 00:05 · Rispondi

    @ patrick: vai tranquillo, spiace per il mezzo. Linomito fa il suo mestiere, piace o non piace tante cose le può anche sapere, ci mettesse il guzzo buono sarebbe un simpaticone e poi scopriremmo che ce ne vorrebbero altri come lui.Culturalmente è meglio parlare 2 lingue che un solo dialetto.

  53. status quo 25 agosto 2011 alle 00:21 · Rispondi

    @ MrPallonetto: sai, non è che alla fin fine non ti si possa dar ragione !

  54. Daniele Battistoni 25 agosto 2011 alle 09:05 · Rispondi

    Lo ripeto per l’ennesima volta, queste differenze tra nord è sud sono assurde!!! Che cosa cambia se vince una squadra del sud o del nord?! Per me è sempre e SOLO una squadra italiana!!!

  55. tippete 25 agosto 2011 alle 09:34 · Rispondi

    non posso non rispondere a certe… enormità. dire che il ‘tedeschismo’ cioè, immagino, il modo di pensare di Beppe Tedesco, sia “io sono il più figo di tutti e se non vinco è tutto un complotto contro di me” è una cosa che non si può sentire nè leggere, specie se scritta da chi, non più tardi di qualche settimana fa, proprio su questo sito aveva scritto: “è chiaro che è un complotto, tutti contro la Puglia”.
    se Bologna ha vinto solo un handball trophy è vero che Fasano non ha vinto nemmeno quello, se Bologna è andato ‘solo’ in semifinale di Challenge Cup è vero che negli ultimi 15 anni nessuno era arrivato a quel punto, molte squadre sono uscite al primo turno (remeber who?). anzi, mi pare che delle squadre di una Regione di cui non mi ricordo il nome, si siano scordate di iscriversi in coppa, o abbiano mandato dei documenti senza fidejussione o si siano presentati alla partita internazionale senza cronometristi. di che Regione erano queste squadre ?
    La verità è che a vincere non sono le squadre ma più o meno sempre gli stessi giocatori: chi ha la fortuna di poterli ingaggiare, vince lo scudetto. non sarà un caso se, Trieste a parte, i giocatori più importanti hanno più scudetti delle società (pur facendo una carriera necessariamente più breve). tarafino e fovio, per fare un esempio, hanno più scudetti del conversano o del casarano. tra poco anche Radovcic sarà più vincente delle società… è qualcosa su cui riflettere

  56. Linomito 25 agosto 2011 alle 13:07 · Rispondi

    Paragone improponibile: Bologna è in serie A da sempre e con un budget dieci volte superiore.
    Inoltre, la società che si dimenticava di iscriversi ecc. guardacaso è tornata ai livelli dai quali solo un padre-padrone l’aveva sollevata, mentre le altre due continuano l’una a vincere e l’altra a fornire giocatori alla Nazionale sia pur in questo schifo generale. Prevengo un’obiezione: i giocatori della Nazionale di provenienza Bologna fino alla scorsa stagione erano Volpi (di Prato), Bisori (di Prato), Pivetta (di Treviso), talvolta Venturi (unico bolognese)
    Che l’atteggiamento delle alte sfere e delle società del nord nei confronti della Puglia ad un anno dalle elezioni sia diventato ostile è sotto gli occhi di tutti, adesso tra l’altro non c’è nemmeno più il Secchia che era l’unica dirigenza che ragionava.

    • Mr Pallonetto 25 agosto 2011 alle 15:28 · Rispondi

      Sul budget 10 volte superiore avrei da obiettare, per quel poco che so. Bologna infatti paga ora la non “bolognesità”. Ipotizzando di fare la squadra con giocatori autoctoni, forse si giocherebbero lo scudetto Fasano, Trieste e Brixen!? I primi sette del Conversano, come quelli del Bologna e di altre squadre non mi sembra siano del posto! I soldi bisogna averli poi, come dici giustamente, saperli amministrare bene!

  57. tippete 25 agosto 2011 alle 15:00 · Rispondi

    La polemica che da sempre Fasano e più in generale i pugliesi scatenano contro Bologna fa solo sorridere. Specialmente dopo la semifinale dell’anno scorso che ha detto in modo chiaro quali erano i valori in campo.
    Se vogliamo dire le cose come stanno diciamo anche che negli anni passati (a parte lo scorso anno) c’è sempre stato un occhio di riguardo verso le pugliesi, specialmente fasano appunto, che ha portato la squadra ad essere sopravvalutata in classifica rispetto ai suoi reali meriti. Nell’elenco dei giocatori dati alle nazionali noto che Linomito si è scordato Montalto, Pettinari, Resca e nel passato recente Maione. E’ vero che Resca e Maione provengono da altre società ma qui sono cresciuti e guarda caso la loro convocazione in nazionale è arrivata mentre vestivano il rossoblu e non la casacca di altre squadre.
    Linimito ti contraddici: seguendo il tuo ragionamento il Casarano ha lavorato meglio di Bologna, Rubiera e Fasano messe assieme (sei tu che hai detto che parla l’albo d’oro no?)

    Volutamente evito di entrare nel merito del discorso Fasano= dà giocatori alla nazionale, non voglio polemizzare oltre. Il mio intervento è dovuto al fatto che si tenta di etichettare Bologna e la gestione Tedesco come fallimentari quando non lo sono per nulla

    • Linomito 25 agosto 2011 alle 23:57 · Rispondi

      Tu capisci solo quello che vuoi capire: quanto alle convocazioni in nazionale parlavo di quelle delle ultime gare da tre punti, quelle che contano, e non certo della presunta “sperimentale” dell’anno scorso. La semifinale dell’anno scorso è stata falsata da un arbitraggio a senso unico e da situazioni indecorose fuori dal campo, lo dimostra il fatto che nelle precedenti quattro partite indipendentemente da chi avesse vinto non c’era mai stato uno scarto superiore alle tre reti, QUESTI sono i veri valori in campo.
      Le insinuazioni sui presunti favori nei confronti del Fasano sono squallide come il rapporto costi-benefici della gestione Tedesco a Bologna, e lo dimostra il fatto che l’anno scorso il Fasano ha perso tre partite in casa e ne ha vinte SEI, DICO SEI in trasferta di cui due su campi come Noci e Bolzano, e nel primo tempo della regular season vinceva di tre pure a Bologna: questa è una squadra sopravvalutata? Credo che siano altre le squadre sopravvalutate nella testa di chi crede di aver inventato la pallamano e ha solo rimediato figure da presuntuoso tutti gli anni, oltre a certi comportamenti recentemente sanzionati dalle autorità competenti. Poi se il Fasano è sempre stato capace di esprimere elevati livelli di agonismo e il Bologna no, fatevene una ragione perché finché non cambia il manico in società e in panchina sarà SEMPRE così.

  58. status quo 25 agosto 2011 alle 20:26 · Rispondi

    @ Linomito ha più che ragione, bisogna segare la penisola, Sempre sportivamente parlando.

  59. Ulisse 26 agosto 2011 alle 02:26 · Rispondi

    @ Linomito: quanti scudetti giovanili sono stati vinti dalla Puglia? Tu mi dirai Fasano nella stagione appena conclusa ha vinto lo scudetto. Perfetto, quante volte è citato Fasano nell’albo d’oro? Non paragonare chi ha i soldi con chi non li ha,chi vuole giocare con giocatori giovani e italiani. Se Tedesco l’anno scorso è arrivato in finale scudetto e due anni prima in semi in Coppa bisogna solo fare un commento: “bravissimo!!”
    Perdonami ammiro tantissimo Dumnic, l’ho visto lavorare e se facessimo una gara con Tedesco non so chi vincerebbe, ma tu perdi una partita di 15 ed è colpa di arbitri pubblico meteo,tifosi scomodi ecc ecc? Davvero?!!? E dici di conoscere la pallamano?
    Complotto contro la Puglia?? Ma di chi è colpa se l’unica società con un settore giovanile è Fasano? Se Conversano non paga gli stipendi? Linomito, per fortuna non c’è nessuno che ti da ragione perchè sarebbe preoccupante..

    • Lampascione 26 agosto 2011 alle 08:34 · Rispondi

      Non rispondo a tutti i commenti di Ulisse, ognuno la vede a suo modo e tutte le opinioni sono rispettabili. Soltanto, se dobbiamo tornare a discutere della sciagurata semifinale dello scorso anno, preciso che i punti di differenza erano 17 e che il merito di quel divario va ascritto non a Tedesco ma ai signori Boscia e Pietraforte. Ero presente e ripeterò fino alla noia che è andata così. A proposito, i due campioni campani del Bologna sono ancora in attività o si sono dati ad altre attività a loro più consone? Spero di non ritrovarmeli di nuovo a far danni alla pallamano.

    • Paulo Coimbra 26 agosto 2011 alle 08:39 · Rispondi

      linomito simply the best

    • Linomito 26 agosto 2011 alle 10:02 · Rispondi

      La forza dei numeri è indiscutibile: cinque partite, quattro con massimo tre gol di scarto, una con 17, qualcosa di strano c’è. Ricordo inoltre ai signori settentrionali che la Junior Fasano, ai vertici solo dal 1999, ha vinto lo scudetto under 18 2006, lo scudetto under 14 2009 e quello under 16 2011 più una finale under 16 nel 2009. QUESTI sono i FATTI, tutto il resto è tedeschismo.

  60. gino 26 agosto 2011 alle 06:44 · Rispondi

    che i tedesco botys non abbiano mai vinto e’ un dato di fatto che tira sopra un alone di perdenti ma sono sempre la’ in prima serie anche lottando per i primi posti. Un dato di fatto sono anche le cazz…di tirolno e il suo fasano inesistente nei risultati , senza palestra, senza tante cose.Che poi lui ritiene certi atleti da nazionale ecc beh sara’ cosi’ al palazizzi e allo zoo di fasano e basta. I tedesco valgono poco ok ma che parli sto piagnone male di bologna no.

    • Lampascione 26 agosto 2011 alle 08:38 · Rispondi

      Senza palestra, senza tonnellate di stranieri e oriundi, con budget limitati. Eppure è li a dar fastidio alle grandi. Figuriamoci se avesse il resto.

  61. tippete 26 agosto 2011 alle 09:36 · Rispondi

    Il Fasano lo scorso anno ha perso 3 partite in casa ma nelle stagioni precedenti vinceva praticamente contro tutti e non mi dire che era SOLO perchè il pubblico, la carica emotiva ecc ecc… ci sono state partite viste da tutta Italia (mi ricordo quella in tv contro il Secchia, una cosa pazzesca….) e statistiche incredibili con arbitri che quando si spostavano dalla loro sede lo facevano praticamente solo per arbitrare a Fasano e guarda caso con loro ad arbitrare Fasano vinceva sempre… la partita di semifinale (io c’ero) è stata persino imbarazzante per la differenza tra le due squadre. se poi vogliamo dire che questo è successo perchè i tifosi sono stati trattati male… beh… ognuno è libero di credere anche a Babbo Natale.
    Ripeto la domanda: secondo te Casarano ha lavorato meglio di Bologna, Fasano e Rubiera messe assieme ? Lo direbbe l’albo d’oro…
    Hai il coraggio di rispondere a questa domanda ?

    • Linomito 26 agosto 2011 alle 13:48 · Rispondi

      Sbagliato: al primo anno di élite il Fasano perse CINQUE partite in casa contro Merano, Bressanone, Trieste, Casarano e l’ultima in diretta tv contro un’altra squadra con la maglia rossoblu di cui non ricordo il nome… non sarà mica il Bologna???
      Ri-sbagliato: nelle precedenti quattro partite fra Fasano e Bologna il punteggio non è mai stato superiore ai tre gol con due vittorie bolognesi e due fasanesi, QUELLI sono i veri valori.
      Quanto alle volgari insinuazioni di purissimo tedeschismo su arbitri e quant’altro, a parte che invece di tenere la contabilità degli arbitri altrui fareste bene a tenere in ordine la vostra (vedi ultime vicende), tu rispondi con illazioni da osteria a CIFRE E DATI OGGETTIVI, quindi non vale nemmeno la pena replicare, dato che non voglio abbassarmi a parlare delle coppie di Milano, Varese e Conegliano veneto abbonate al Palasavena con puntuale vittoria del Bologna.
      Il Casarano meglio del Bologna ha lavorato di certo, perché spendendo tanto ha vinto tanto, il Bologna ha speso tanto e non ha vinto un [MODERAZIONE DI LINOMITO].

  62. Linomito 26 agosto 2011 alle 10:06 · Rispondi

    La palestra c’è, al massimo manca il palazzetto ma la colpa è della politica, mica del movimento sportivo che lo richiede da trent’anni. Strano, quando il Bologna ha vinto a Fasano la squadra esisteva e come, se la sono cantata e suonata per i dieci giorni successivi… Le battute sullo zoo valgono per gli asini, come quelli che volano nella fantasia di chi da sempre vince lo scudetto ad agosto e lo perde a maggio. Quanto al valore dei giocatori vedremo in campo, come sempre, magari qualcuno stavolta si porta dietro gli attributi.

  63. 12 26 agosto 2011 alle 11:37 · Rispondi

    La Pallamano Trieste ha preso il terzino sinistro Andrej Cermelj, 25 anni, proveniente dalla formazione slovena dell’Aidussina

  64. mr mr 27 agosto 2011 alle 02:58 · Rispondi

    ma con quella testa che ti ritrovi linomito…non c’è ironia davvero!…hai idee e conoscenze superiori al 90% della gente che scrive qui e sicuramente anche di me…è mai possibile che ancora tu sia fissato con sta cosa?? io la partita l’ho vista e non c’entrano i fenomeni bolognesi ne gli arbitri…fasano ha ceduto col fisico…ha pagato la rosa più corta e basta! se bologna avesse avuto un solo giocatore decente in meno a fasano avrebbe perso di 10 minimo…basta scemenze e guardate avanti per favore. si cade nel ridicolo!

    • Linomito 27 agosto 2011 alle 10:38 · Rispondi

      Ridicolo è chi sostiene questi argomenti perché se fosse come dici tu avrebbe perso con largo margine anche le due precedenti gare a Bologna finite di tre reti per il Bologna, la seconda delle quali col Fasano in vantaggio di tre al termine del primo tempo, ma basta vedere la partita e soprattutto i primi 12 minuti su http://www.juniorfasano.net/wp/2011/05/united-bologna-junior-fasano-il-match/

      • mr mr 27 agosto 2011 alle 13:00 · Rispondi

        va beh…io pensavo che fosse solo un momento di rabbia ma evidentemente non se ne esce. Se pensi veramente che sia andata così amen…peccato che si parli solo di quella partita perchè con gli episodi che si sono visti a fasano si potrebbero riempire parecchi pomeriggi, alimentando solo rabbia. Episodi di partite terminate con pochi goal di scarto e chissà perchè nessuno ne parla…magari per non piangere e guardare alla partita seguente? per convincersi che la resonsabilità sia dei giocatori e non degli arbitri per migliorare?? lo sai cos’è quel sangue che tu dici bisogna sputare a fasano? è diventata una triste realtà da accettare e subire…chi va a fasano sa già che le gomitate in faccia saranno sfondi e le prese da dietro falli normali se va bene…quello è il sangue che bisogna sputare?? mi sa che evidentemente non te ne rendi conto…evidentemente si guarda da un lato e in maniera anche TANTO ma TANTO OTTUSA. Peccato tu sia così…saresti un ottima risorsa

        • Linomito 27 agosto 2011 alle 14:31 · Rispondi

          Sarebbe come se io dicessi che i bolognesi sono signorine che pretendono di vincere senza prenderle, ma più passa il tempo più mi convinco che qualcuno li convinca che sia così, e finché questo qualcuno gli riempirà la testa di queste convinzioni in campo e fuori…
          Scusa poi mi spieghi anche perché a Fasano a sputare sangue non puoi venire mentre quando vai a Bressanone va tutto benissimo? L’anno scorso ho visto Bressanone-Fasano e Fasano-Bressanone: due partite STUPENDE per gente con gli attributi nelle mutande. Ecco: guardate e imparate

      • Daniele Battistoni 27 agosto 2011 alle 18:38 · Rispondi

        Tornando alla famosa partita c’è ancora un post con l’analisi di tutti i fatti che aspetta una tua risposta che ovviamente non hai dato…
        Io non sono mai stato a Fasano per cui non mi permetto di giudicare ma fidati che tutte le persone che me ne hanno parlato la pensano esattamente come “mr mr”… E sono persone di tutta italia, pure pugliesi… A sto punto mi sorge un dubbio, sei d’accordo?

        • Linomito 28 agosto 2011 alle 00:29 · Rispondi

          E sì, e tutti i settentrionali sono razzisti, e tutti i falliti sono invidiosi

          • Daniele Battistoni 29 agosto 2011 alle 12:57 ·

            Ma lo pensi veramente quello che hai scritto?!?!

  65. mr mr 28 agosto 2011 alle 01:36 · Rispondi

    dopo quest’ultema uscita Lino non mi resta che tacere e ritirarmi. Non vedo l’ora che venga trasmessa fasano bressanone…la registrerò ed insegnerò così la vera pallamano con gli attributi. buona pallamano a tutti…

  66. Linomito 28 agosto 2011 alle 10:34 · Rispondi

    SIA Bressanone-Fasano CHE Fasano-Bressanone sono DA MESI on line a questi link:

    http://www.juniorfasano.net/wp/2010/11/forst-brixen-junior-fasano-match-view/

    http://www.juniorfasano.net/wp/2011/03/junior-fasano-forst-brixen-il-match/

    ma a voi, evidentemente, piace di più passare il tempo a dare aria ai denti.

  67. mr mr 28 agosto 2011 alle 15:57 · Rispondi

    evidentemente ti è sfuggita l’ironia del mio intervento. Non mi piace il gioco di fasano troppo individualista in attacco e scorretto in difesa. Dico scorretto perché falloso sarebbe inesatto. Non mu piace vederli insultare l’arbitro mentre fischia una qualsiasi cosa a loro sfavore e tantomeno leggere le tue falsità che agitano la folla ancora troppo delusa per ragionare. Se tu fossi un po’ corretto scriveresti un vero rapporto sulla partita…noteresti che le sviste avvengono su due campi e che non giustificano il risultato. Se per te è così vuol dire che non sai il regolamento o che sei in malafede…

  68. mr mr 28 agosto 2011 alle 16:48 · Rispondi

    ps: questa conclusione non è mia…è di giocatori e persone che conoscono la pallamano di tutta italia. Setentrionali assolutamente non invidiosi e meridionali non falliti. Questo pensiero non è di bologna…è di tutta italia. ps: ho voglia di una bella ovvietà Lino…vediamo se rispondi come mi aspetto.

  69. Linomito 28 agosto 2011 alle 21:20 · Rispondi

    Queste squallide insinuazioni vengono sempre dalla stessa parte. Sono trent’anni che vi lamentate contro TUTTI: ieri Scafati, Torre del Greco, Siracusa, Enna, Conversano, Rosolini ecc., oggi Fasano, Noci e domani chiunque a sud di Roma vi insegnerà la differenza fra atleti e fighette, che evidentemente vi è ignota.

  70. mr mr 29 agosto 2011 alle 11:16 · Rispondi

    mi aspettavo un attacco all’intero sistema pallmmanistico italiano e invece mi rispolveri questo insulso setentronialismo…meglio del previsto quasi!

  71. Linomito 29 agosto 2011 alle 12:49 · Rispondi

    Ma statt zitt…

  72. Mr Pallonetto 29 agosto 2011 alle 12:53 · Rispondi

    Lino, tu ci hai mai giocato in questi posti? Sputi, accendini, biglie, monetine,lattine piene, maglie strappate (dal pubblico) ombrellate, secchiate d’acqua non c’entrano nulla con l’essere atleti o fighette.
    Tu potevi giocare fino in fondo, ma spesso i fischietti sparivano dalle labbra di qualcuno per comparire nei momenti più “bizzarri”.
    In altri campi (Bologna in particolare) lo dicevi anche tu che sembra di essere a messa, o ricordo male? E nessuno ti ha dato torto. D’altra parte se chiedete l’apporto del pubblico, un motivo ci sarà, no? Buon per voi che lo avete numeroso e rumoroso!
    Ma tutto ciò cosa c’entra con la discussione in atto?

    • Linomito 29 agosto 2011 alle 14:49 · Rispondi

      C’entra che certa gente la deve finire di sputare a terra e dire che piove!!!

      • mr mr 29 agosto 2011 alle 16:23 · Rispondi

        ovviamente la parola “CERTA” include tutte le persone all’infuori di te immagino…sai una cosa lino? la gente è un po’ stanca di tenere aperto l’ombrello!

  73. mr mr 29 agosto 2011 alle 13:07 · Rispondi

    che spettacolo…

  74. Mr Pallonetto 29 agosto 2011 alle 15:14 · Rispondi

    Non ti seguo, e non capisco perchè ne fai una questione personale e te la prendi con la totalità delle persone. Comunque, per quanto sopra, non si sputava a terra dicendo che pioveva ma si diceva che piovevano sputi (e non solo)! Tra l’altro non mi pare che nessuno si sia rifiutato di giocare nonostante tutto.

  75. Ulisse 29 agosto 2011 alle 16:50 · Rispondi

    @ Zadra: sono convinto che censuriate post molto meno offensivi e molto più intelligenti di quelli che si stanno leggendo ora. Non capisco, avete paura di non ricevere più scoop di pallamano mercato? MAh…

    • Linomito 29 agosto 2011 alle 23:05 · Rispondi

      Quelli non li avranno mai più e lo sanno benissimo

  76. coach 29 agosto 2011 alle 18:55 · Rispondi

    Veramente avete rotto le balle(si può dire?)
    Ma con un campionato alle porte,con tutti i problemi che ha il ns sport,ma veramente non vi rendete conto che non ci sia niente di meglio di cui discutere.
    Per favore Zadra quoto Ulisse se le discussioni devono scendere a questi livelli CENSURA.
    Linomito se fossi genitore non ti manderei volentieri un figlio dopo quello che scrivi,forse mi sbaglio,potrai essere il più grande allenatore,dirigente,presidente del settore ma ragazzi… secondo me lo spirito sportivo é tutt’ altra cosa

    • Linomito 29 agosto 2011 alle 23:08 · Rispondi

      Mai preteso di fare l’educatore non è il mio mestiere

  77. la rosa 30 agosto 2011 alle 08:40 · Rispondi

    purtroppo da te non sono arrivati gli educatori….mestiere?(sicuro non hai mai lavorato)

    • Linomito 30 agosto 2011 alle 11:13 · Rispondi

      Sai come si dice a Roma? “Ma chi te conosce!!!” 20 esatti di contributi versati al 2011, e ora vai a toglierti il guano dagli occhi, vai…

  78. la rosa 30 agosto 2011 alle 12:22 · Rispondi

    esemplare ……fora de b….

  79. Luca Zadra 30 agosto 2011 alle 12:25 · Rispondi

    @TUTTI. L’assurdità di questa discussione sta diventando veramente esagerata. Gran parte di quello che io e tutti gli utenti stanno leggendo qui sotto è del tutto estraneo al tema dell’articolo e lesivo dell’immagine della pallamano italiana. I battibecchi di paese o le stoccatine personali non sono argomento utile alla discussione che dovrebbe essere appropriata per un articolo di panoramica sull’Elite. Invito tutti a chiudere questa discussione, prima che lo debba fare io come accaduto altre 3 volte, guarda caso per il solito scontro tra fazioni Bologna-Fasano. Grazie:)

  80. Linomito 30 agosto 2011 alle 13:14 · Rispondi

    Di fronte alla malafede altrui io non la finisco di sicuro

    • matteo resca 30 agosto 2011 alle 21:51 · Rispondi

      eroico

      • Linomito 31 agosto 2011 alle 11:16 · Rispondi

        Eroico è chi rimane in campo nonostante le provocazioni continue di arbitri e pubblico senza reagire

        • tippete 31 agosto 2011 alle 12:24 · Rispondi

          allora tutte le squadre che hanno giocato a Fasano sono state eroiche…

    • la rosa 31 agosto 2011 alle 08:47 · Rispondi

      ha ragione zadra…lasciamo stare…il nulla piangente non merita nulla.
      parliamo di elitè: scudetto Bozen Noci Conversano..dietro Brixen Pressano Ambra salvezza Ancona Bologna Trieste Teramo Mezzocorona ….comunque sarà interessante l’elitè di quest’anno anche se bozen dovrebbe stravincere per il resto sano e costruttivo equilibrio.

  81. Mr Pallonetto 30 agosto 2011 alle 13:44 · Rispondi

    A fronte delle ultime uscite la lotta per non retrocedere sembra sia quindi tra Mezzocorona, Ancona, Bologna e Teramo (che sembra poter aver qualcosa in più, almeno in prospettiva futura). Ambra, Trieste, Brixen Fasano qualche gradino in più; Bolzano, Conversano Noci e Pressano decisamente più in alto. Che dite?

    • Linomito 31 agosto 2011 alle 11:14 · Rispondi

      Come fai a dare giudizi su squadre che non hanno giocato ancora nemmeno una partita? (Ambra, Ancona, Conversano, Fasano e Teramo, in ordine alfabetico)

      • Mr Pallonetto 31 agosto 2011 alle 12:49 · Rispondi

        Io non ho dato giudizi ma ho solo fatto considerazioni personali, maturate considerando le prime uscite e i giocatori che le squadre hanno a disposizione. Essendo uno spazio dedicato al confronto, confronto le mie impressioni con quelle degli altri ben consapevole che le mie possono essere completamente sbagliate.

  82. el campanon 30 agosto 2011 alle 19:51 · Rispondi

    Mr Pallonetto, stai diventando abitualmente un simpatico, ciao.

  83. Mr Pallonetto 31 agosto 2011 alle 09:14 · Rispondi

    Non ho capito la battuta (ammesso che lo sia), ho solo cercato di riprendere la discussione originaria.

  84. davide 31 agosto 2011 alle 10:04 · Rispondi

    @ Mr Pallonetto: lascia perdere non otterrai risposta da lui è tempo sprecato…..cmq sono d’accordo con la tua analisi anche se secondo me Trieste potrebbe essere una sorpresa e mettere in difficoltà quasi tutte le squadre o perlomeno portare le partite su poco scarto finale…. Bolzano e Conversano un gradino sopra a tutte sulla carta, Bologna nobile decaduta, Noci e Pressano devono trovare continuità oppure si ritrovano con il gruppo di squadre dove hai messo Trieste…..che ne dici?

    • Mr Pallonetto 31 agosto 2011 alle 12:53 · Rispondi

      Non mi aspetto risposte in merito. Per il resto sono d’accordo con la tua analis, in particolare per quanto riguarda il Trieste: vincere in casa loro è sempre molto difficile.

    • tippete 31 agosto 2011 alle 13:33 · Rispondi

      Trieste può fare un campionato a metà classifica (e non sarebbe una sorpresa) ma mettere Noci e Pressano sullo stesso livello mi sembra forzato… avete visto il roster di Noci ? Secondo me bolzano avanti a tutti poi noci e conversano, subito dietro fasano. le prime 4 penso possano essere queste. mezzocorona, ancona e (spero di no ma…) Bologna un po’ dietro a tutte le altre, poi il resto in un gruppone centrale

  85. el campanon 31 agosto 2011 alle 14:53 · Rispondi

    Davide vedi che se vuoi sai essere anche bravo.

  86. davide 31 agosto 2011 alle 16:46 · Rispondi

    @ el campanon: Grazie ma cerco di rimanere obiettivo, a prescindere di che squadra si tratti….forse a volte si tende a essere un pò troppo campanilistici….su tutti i post e gli argomenti….bisogna essere onesti

Lascia un Commento